Libri,  Romanzo Rosa

Recensione: “Odiami se hai il coraggio” di Lauren Layne, Newton Compton Editori

Odiami se hai il coraggio Book Cover Odiami se hai il coraggio
Hot assets series
Lauren Layne
Romanzo rosa
Newton Compton
23 marzo 2019
cartaceo, ebook
271

Ian Bradley è uno degli uomini d'oro di Wall Street. Stipendio a sette cifre, costosi completi firmati e l'ufficio più prestigioso di tutto il palazzo. Nonostante tutto questo, è proprio il suo carisma a renderlo uno degli uomini più ambiti di New York. Qualunque donna lo trova irresistibile, ma non Lara McKenzie. Lara, agente federale, è la stella nascente della lotta contro il crimine dei colletti bianchi. Il caso che le è stato assegnato potrebbe segnare una svolta nella sua promettente carriera: deve indagare su Ian e scoprire se dietro l'uomo più chiacchierato della finanza si nasconde un grave caso di insider trading. Lara è determinata a fare il possibile per scoprire la verità, ma Ian non sembra intenzionato a renderle la vita facile. Ed è solo questione di tempo prima che la loro battaglia professionale si sposti su un piano molto più personale...

“Ma il punto è che non c’è mai stata una maledetta cosa per la quale mi sia impegnato, che non sia riuscito a ottenere lavorando sodo e senza posa. Fino a lei. Ed è qui che inizia davvero la mia storia”

La copertina è la prima cosa che ha attirato la mia attenzione dato che libri di Lauren Payne non ne avevo mai letti; poi ho letto la trama di Odiami se hai il coraggio e questa ha confermato la mia voglia di leggerlo.
Letto in 4 giorni, modo per farvi capire che è scorrevole e scritto piuttosto bene, ma ora entriamo nel vivo della recensione.
È il primo libro della serie Hot Asset.

Ian è il classico ragazzo ricco, bello, rubacuori, che vive in un appartamento spettacolare e che ha amici fidati, ma donne sempre diverse.
Il suo modo di vivere deriva da un passato difficile, ma ciò che è se lo è guadagnato lavorando sodo e mettendoci tutto se stesso; non è ricco di famiglia, ma lo è diventato in modo diverso dal classico riccone.

Lara, figlia di agenti dell’FBI, lavora nella SEC, che si occupa di crimini finanziari, e quindi di chi prende altre vie o ha soffiate riguardo alla finanza e per quello ottiene soldi etc…(un intrigo di lavori, spiegato decisamente meglio nel romanzo).
Bella, seria, dedica la sua vita totalmente al lavoro perché il suo obiettivo è quello di entrare nell’FBI, ma senza l’aiuto dei genitori.

La vita dei due personaggi principali si intreccerà perché Lara dovrà indagare riguardo Ian, sospettato di aver aver avuto una soffiata che ha fatto sì che i sui clienti non abbiano perso un mucchio di soldi.
Lui sostiene che sia stata solo ed esclusivamente bravura, lei invece pensa che sia colpevole…
Inizierà cosi un conflitto misto ad attrazione; attrazione che avviene da subito e che personalmente ho trovato troppo affrettata e scontata…
Se fosse stata iniziativa del solo Ian, lo avrei compreso visto che egli è definito fin dall’inizio della narrazione un donnaiolo, ma percepire praticamente da subito anche da parte di Lara quel senso di attrazione mi ha un po delusa.
Credo sia stato il motivo per cui la storia non mi ha totalmente catturata, ma è sembrata semplicemente una tra le tante altre, scritta bene, scorrevole ma senza qualcosa di nuovo ed eccezionale.
Gli amici di Ian hanno reso tutto molto più interessante, sia i due colleghi sia Sabrina, con cui lui stranamente non ha mai avuto alcuna storia e che avrà un ruolo importante in questo romanzo.
Ecco, si, gli amici sono quelli che danno quel tocco in più: simpatici, allegri e allo stesso tempo seri, botta e risposta che fanno ridere e ti fanno immaginare a pieno il loro rapporto.

Non ci sono grossi colpi di scena: quei pochi presenti si possono intuire pagina dopo pagina, cosi come la parte finale del romanzo. Mi ha sorpresa invece la gestione del finale, non il finale in sé, ma come è stato gestito; non ha complicato troppo le cose per poi sbrogliarle e questo mi ha fatto apprezzare il romanzo.
Per cui, nonostante non mi abbia fatto impazzire, ve lo consiglio perché è una buona lettura, semplice, ben descritta e con un finale interessante.
Valutazione… 3 stelle.. e mezzo… il mezzo ci sta perché sono curiosa di leggere altri sui libri.

 

Lauren Layne

 

si è laureata in Scienze politiche. Dopo essersi occupata di e-commerce a Seattle e nella California del Sud, si è trasferita a New York dove scrive a tempo pieno. I suoi romanzi hanno avuto un grande successo negli Stati Uniti e hanno venduto centinaia di migliaia di copie. La Newton Compton ha pubblicato la Redemption Series e la Best Mistake Series.

Tris-mamma a tempo pieno con la passione per la lettura, dai romanzi rosa agli storici.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: