Romanzo Rosa

Recensione: Non pensavo di amarti ancora di Penelope Ward

Non pensavo di amarti ancora Book Cover Non pensavo di amarti ancora
Penelope Ward
Rosa
Newton Compton Editori
27 settembre 2018
Kindle
265

Lì per lì ho pensato che fosse un’ottima idea. Chiamare all’improvviso al telefono Landon Roderick, per cui ho una cotta dai tempi dell’infanzia, mi è sembrata la cosa giusta da fare. Il fatto che fossi ubriaca e stessi passando sopra a tredici anni di emozioni contrastanti con uno stupido scherzo telefonico, invece, non mi è nemmeno passato per l’anticamera del cervello. Ma poi Landon ha richiamato. Ci siamo ritrovati a passare le settimane seguenti al telefono, cercando di gestire l’intensa connessione che il suono delle nostre voci aveva risvegliato. È possibile desiderare qualcuno che si trova a chilometri di distanza? Durante tutte quelle ore passate a chiacchierare, mi sono chiesta che cosa sarebbe potuto succedere se ci fossimo incontrati. Farmi vedere da lui, però, era fuori discussione. Era da prima di compiere quindici anni che non uscivo con un ragazzo e non avevo intenzione di fare un’eccezione proprio per Landon Roderick. Ma il destino aveva altri piani, per noi. Un incidente con lo skateboard, Landon finisce in ospedale ed eccomi su un volo per Los Angeles: l’errore più grosso che abbia mai commesso o la cosa migliore che mi sia capitata?

Penelope Ward
È un’autrice bestseller del «New York Times», di «USA Today» e del «Wall Street Journal». È cresciuta a Boston con cinque fratelli più grandi e ha lavorato come giornalista prima di riuscire a realizzare il suo sogno di diventare una scrittrice a tempo pieno. La Newton Compton ha già pubblicato i bestseller Bastardo fino in fondo e Un perfetto bastardo (scritti con Vi Keeland) e Odioamore. Vive nel Rhode Island con il marito e due figli.

“Il mio nome, Rana, si pronuncia proprio come si scrive, così Landon era solito chiamarmi Rana Banana. Per un breve periodo della mia vita, quel ragazzo era stato la persona più importante per me.”

Perché? Vorrei che Penelope Ward, di cui abbiamo già recensito altri romanzi, mi spiegasse il motivo per cui ha dovuto inserire alcune scene di sesso all’interno di questo libro. Il sesso telefonico poi mi è sembrato forzato, la nostra Rana che qualche riga prima viene descritta come una ragazza pudica, e ogni volta che Landon parla di sesso si trova in difficoltà tutto ad un tratto da sfogo a scene hard (con foto annesse)?
Sinceramente non lo comprendo, è un romanzo ben scritto con una trama insolita, con innumerevoli colpi di scena che rendono il tutto vivace, un esempio è il coinquilino psicopatico che alla fine si rivelerà per la sua reale natura.
La nostra protagonista, Rana, dopo aver affrontato un periodo buio della sua vita, che l’ha profondamente provata, si trova combattuta tra il proseguo di un’esistenza piatta, senza amici, o dare una svolta decisa. Il destino ha in serbo una sorpresa: complice una serata alcolica decide di affrontare una parte del suo passato e contattare il suo unico vero amico di cui però, per cause indipendenti da loro, aveva perso le tracce.


“Nooo, non tu, Landon Roderick con la tua puzza sotto il naso… nella tua villa di Los Angeles … E la mia vita non è più stata la stessa. Perciò, anche se non ti ricordi nemmeno chi sono, io mi ricordo di te. Triste a dirsi, ma l’ultima volta che sono stata felice è stato con te».”

Con questa telefonata Rana farà il primo passo verso Landon e verso una nuova vita.
Una storia che racconta di crescita personale e di seconde possibilità in seguito della propria accettazione personale dove bisogna la forza di perdonarsi per gli errori commessi e di guardare avanti.

“Forse non è davvero un errore, se ne trai un insegnamento.”

È un romanzo che consiglio a tutti, il messaggio è forte e potente ma non posso svelare altro perché quale segreto nasconde Rana e cosa la tormenta è uno dei passaggi principali del romanzo.
Quindi se siete curiosi di scoprire i segreti di Rana e Landon, non vi resta che immergevi nel loro mondo. Buona lettura!

AUTORE

PENELOPE WARD

È un’autrice bestseller del «New York Times», di «USA Today» e del «Wall Street Journal». È cresciuta a Boston e ha lavorato come giornalista prima di diventare una scrittrice. Vive nel Rhode Island con il marito e due figli. La Newton Compton ha pubblicato il suo romanzo Odioamore.

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: