Fantasy,  Libri,  Recensioni

Recensione: “La Stella. Saga del sigillo della Luna. Libro primo” di Cleo Rozenfeld, Youcanprint

La Stella. Saga del Sigillo della Luna Book Cover La Stella. Saga del Sigillo della Luna
Saga del Sigillo della Luna #1
Cleo Rozenfeld
fantasy
YoucanPrint
7 maggio 2020
cartaceo
234

"Millenni fa, quando tutto è stato sconosciuto, quando si è narrato l'inuma ilu awilum - quando gli dei hanno creato gli uomini, si è cantato il pianto, l'ira e la vendetta del Leone Celeste." Inanna dea dell'amore e della guerra intraprende il viaggio per espiare la propria vendetta. Figlia della Luna e gemella del Sole, non crede più alla giustizia divina poiché è stata proprio quest'ultima a toglierle ciò amasse di più.

Ma il suo viaggio nell'Oltretomba genera eventi disastrosi, fino a condizionare l'attuale ventunesimo secolo, cambiando la vita di Ambròse Rayven scampata dal manicomio di Canberra grazie a sua nonna Mary-Rose. La donna settantenne rivela il motivo della reclusione forzata della nipote essendo una kashshaptu - una strega. Dopo svariati traslochi Ambròse e Mary si trovano a Corio, una piccola cittadina base di due sette nemiche tra loro: la Congrega della Luna Piena e la Sacre Falce d'Argento, con lo scopo di rievocare lo spirito di Inanna, ma rivelando alla ragazza di non essere una semplice strega come le si vuol far credere.

“La maledizione è in corso.

Il Dio non può far svanire il maleficio una volta lanciato”

Inanna è Dea dell amore, della guerra, delle tempeste, delle visioni oniriche, della fecondità e del destino; e vittima di una maledizione.

La giovane dea ha osato ribellarsi  al volere di suo padre Sin, Dio della luna, il quale ha cercato di farla sposare con qualche divinità celeste, al fine di ottenere una prole al pari degli dei, se non migliori.

Con ogni uomo con cui giacerai, per quanto possa amarlo alla follia perirà l indomani mattina

è ciò che sentenzia il dio della Luna, ma la dea non ci sta, dando così inizio ad una serie di eventi che in qualche modo la condurranno ai tempi nostri.

Ambròse è una ragazzina di 15 anni .

La sua vita non è come quella di tutti le teenager della sua età. Ambròse è una fanciulla molto speciale, perché lei è una strega. In seguito ad alcune visioni, la fanciulla viene ricoverata in un ospedale psichiatrico.

La nonna settantenne, Mary Rose, la salva offrendosi poi di  crescerla come una figlia. Dopo vari traslochi in giro per lo stato del Victoria, le due donne arrivano a Corio, una tranquilla cittadina ,capeggiata da due sette nemiche da tempi lontani.

Queste sono La Congrega della luna piena  e La sacra falce d’argento. Le due sette hanno capito chi si nasconde davvero dietro all’identità di Ambròse

Il cielo è azzurro intorno all’oasi rigogliosa di mandorli in fiore, la Dea dell amore si avvicina fino alla sponda variopinta ed enuncia solenne “Sono Inanna ,figlia di Sin e sorella di Utu, vertice della Triade Divina”

Commento personale

Leggendo il libro, mi è sembrato di entrare davvero in un’altra epoca; un’era in cui gli dei dominavano sugli uomini .

Dei mortali compivano sacrifici per avere la benevolenza dei loro protettori.

Ci troviamo dinanzi a due storie che, a distanza di secoli, sono unite da un filo conduttore.

Da una parte abbiamo la storia della dea Inanna, vittima della maledizione di suo padre; dall’altra abbiamo la storia di una ragazzina quindicenne, che sembra avere un destino che la lega in qualche modo alla dea…

Ovviamente non posso raccontare il finale, anche perché, strano ma vero……

Unica pecca, se così la si vuol chiamare, l’ho rinvenuta nel lessico. Ho fatto fatica un po’ a rapportarmi ai termini utilizzati, anche se penso sia stato tutto premeditato dall’autrice che, sapientemente, ha messo in fondo al libro un glossario per avere chiarimenti, ove ci fosse necessità.

Attendo la continuazione della storia.

 

L’autrice

Cleo Rozenfeld è uno pseudonimo usato per la privacy.

Nata a Manfredonia in provincia di Foggia il 27 luglio 1996.

Attualmente laureanda presso la facoltà di beni culturali di Foggia.

 

Ciao a tutti sono Caterina da Mirandola,ho 41 ,un figlio di 20 anni. Amo gli animali,infatti ho 4gatti  adoro leggere ......Secondo me in un tempo lontano ero un piccolo topino di biblioteca.  

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: