Fantascienza,  Libri,  Recensioni

Recensione: “La Principessa dei Mondi. La Terra” di Monica Brizzi

La Terra Book Cover La Terra
La principessa dei mondi #1
Monica Brizzi
fantascienza
Genesis Publishing
4 maggio 2019
cartaceo, ebook
242

È il 2320 quando Niristilia parte per una missione. Direzione Terra. Ma all’arrivo le cose non vanno come dovrebbero e Niristilia viene fatta prigioniera dagli umani. Lei è la Principessa di Mirika, sorella dell’attuale Re, che ha bombardato e invaso la Terra, già decadente, con un unico scopo: conquistarla.

Tuttavia, a Max, il capo dei ribelli, e ai suoi compagni sorgono molte domande: perché la Principessa racconta tutto il contrario di ciò che si aspettavano? Perché non sembra avere a cuore il fratello e il suo regno? Ma anche un’altra guerra si fa spazio giorno dopo giorno nel cuore dei due giovani... Lotteranno per uscirne vincitori o alla fine cederanno?

 

Eccoci giunti ad un altro grande fantasy, che sicuramente vi lascerà senza parole, sarete anche stupiti e meravigliati della bellezza e contrarierà dei paesaggi. Un’altra saga, che giunge fino a noi. Un’altra storia di cui poterci innamorare, e sicuramente, lo farete!

 

Nel primo, grande capitolo, della trilogia de “La Principessa dei Mondi. La Terra“, comprendiamo sin dalle prime pagine in che situazione ci troviamo: siamo sulla Terra, che conosciamo tutti quanti, ma con un rilevante dettaglio. Il nostro amato pianeta non ci appartiene più poiché è stato invaso da una razza aliena che ha annientato tutto quanto.

Non una vera distruzione invero, poiché lo scopo dei mirikiani, è uno: sfruttare le risorse del pianeta e la sua manodopera, naturalmente, importando schiavi umani sul pianeta Mirika e, con il tempo, trasferire tutta Mirika sulla Terra. Ovviamente, gli esseri umani non hanno alcuna intenzione di vedersi sottratto il proprio pianeta e decidono di organizzare una resistenza per cercare di combattere e scacciare gli alieni. Sono pronti a tutto pur di scacciare via gli invasori; anche perdere la propria vita per salvare il pianeta che tanto amano.

La resistenza, per un colpo di fortuna, o almeno così credono fin dall’inizio, riesce a catturare la principessa di Mirika, Niristilia, con il solo scopo di sfruttarla per cercare di fare in modo che il re, sovrano di Mirika, nonché fratello della principessa, rinunci al progetto di conquista. I piani, tuttavia, vanno completamente in frantumi.

Sia la principessa Niristilia, prigioniera degli umani, che i ribelli, scopriranno una verità che certamente non si sarebbero mai aspettati e che rimetterà in gioco il piano e l’intera missione.

Sentimenti contrastanti, coraggio, ribellione, sacrificio, odio, lotta senza esclusioni di colpi saranno le grandi tematiche di questo primo avvincente primo capitolo, che verrà letto tutto in un fiato.

Nessuno mi credeva, né  a salvarmi dal buco nero, in cui ero precipitata. In cui ero cresciuta. In cui sarei morta.

Pagina dopo pagina i sentimenti che proveranno i nostri amati eroi ci colpiranno dritto al cuore: verranno fuori le loro vere emozioni, tipiche di ogni essere umano. Proveremo solitudine, amarezza, odio, disprezzo, coraggio; percepiremo sulla nostra pelle cosa vuol dire non ricevere amore, non essere in grado di amare; vivremo la confusione, la rabbia, la speranza e molto altro. Tutto questo si ritroverà in questo primo capitolo della trilogia che sicuramente faremo fatica a dimenticare; anzi, non vedremo l’ora di conoscere e leggere il seguito della storia.

Il primo capitolo della saga rappresenta una sorta di mappa del tesoro e, pezzo dopo pezzo, il lettore viene accompagnato nella comprensione di quanto sta accadenso e di come si è giunti a tutto ciò. Ma gli equilibri stanno per cambiare.

Questo libro ci colpisce per l’intensità dell’emozioni dei personaggi come Niris e Max, soprattutto. Sicuramente non vediamo loro di conoscere e leggere il seguito della storia…

 

L’autrice

Monica Brizzi, mamma, moglie, donna, autrice e docente di italiano per stranieri. Ama i romanzi storici, i romance, i grandi classici, i fantasy e la fantascienza distopica.

Come la maggior parte della gente che scrive ha iniziato giovanissima, solo che non è riuscita a produrre niente di significativo fino a venticinque anni. E’ un’autrice indi, ma non solo. AlternA self publishing a case editrici da quando hA deciso di entrare in questo universo.
In luglio 2014 è approdatA nel mercato digitale Innamorarsi ai tempi della crisi. HA esordito con lo pseudonimo M.B., da qui M. In ottobre 2015 è uscito Il mio supereroe, edito da Delos Digital, pubblicato a SUO nome, oggi in versione self con il titolo Amore, libri e piccole follie (2018). A marzo 2016 è tornata al self con È qui che volevo stare (da giugno 2018 a febbraio 2020 pubblicato con Butterfly Edizioni).   A maggio 2017 hA pubblicato il romanzo in cui mi riconosco di più: Ogni Singola Cosa.  A maggio 2019 è uscito il SUO primo romance distopico, La Terra, I volume della saga La Principessa Dei Mondi. A settembre 2020 è approdato on line il contemporary romance Per un bacio e (molto) più.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: