Fantascienza,  Fantasy,  Recensioni

Recensione: “La principessa dei mondi. Collisione” di Monica Brizzi, Genesis Publishing

Collisione Book Cover Collisione
La principessa dei mondi #3
Monica Brizzi
fantascienza, fantasy
Genesis Publishing
9 luglio 2020
Cartaceo, eBook
252

Maxilimilian Davis Hall e Niristilia Nerol della famiglia Neraides sono due leggende, tuttavia i popoli preferiscono acclamarli come Max, colonnello e capo dei ribelli terrestri, e Niris, principessa e futura regina di Mirika. E nessuno sa cosa il futuro ha in serbo per loro.

Il pianeta rosa ha bisogno di una guida, quello blu di risposte. Perché le domande si affollano intorno a H e Mirikantes e le spiegazioni sembrano sempre più confuse e oscure.

Nuove città, scoperte sconcertanti, perdite e addii. Tra una rivelazione e l’altra, Max e Niris dovranno cercare di tenere insieme i pezzi dell’universo e di loro stessi. Perché tutto sta per cambiare. E questa volta, sarà per sempre.

Collisione, volume conclusivo della trilogia romance-distopica “La Principessa dei Mondi”, si prepara a fare giustizia laddove è sempre stata negata e a collegare due mondi apparentemente troppo distanti. Max e Niris vi aspettano per raccontarvi il loro strabiliante e rocambolesco epilogo.

 

“Collisione” è il volume conclusivo della trilogia romance-distopica “La Principessa dei Mondi” di Monica Brizzi

 

Eccoci giunti all’ultimo capitolo di una fantastica e superlativa trilogia, “La principessa dei mondi“: sin dai primi capitoli, questa saga ci ha letteralmente rapito il cuore e la mente, facendoci affezionare ai suoi protagonisti, Niris e Max.

Abbiamo sofferto insieme a loro, pianto con loro, soprattutto con Niris; abbiamo lottato insieme a loro per non darla vinta al male e, infine, abbiamo sperato che tutto si fosse potuto risolvere nel migliore dei modi. Due mondi, martoriati dalle guerre, dalla fame e dalla distruzione, finalmente in pace!

Ritroviamo, quindi, il personaggio di Niris, in bilico tra il mondo terrestre, a cui appartiene veramente, e il mondo mirikiano, che ha creduto essere la sua casa per molto tempo.

Lei è la protagonista che più ha dovuto affrontare prove: ha conosciuto l’amore, che non sapeva cosa fosse, per Max, dapprima, suo carceriere e poi fedele alleato, divenuto l’amore della sua vita. Ha dovuto scontrarsi faccia a faccia con la realtà e, soprattutto, con la verità, invero inaspettata anche per il lettore. Finalmente conosciamo  il vero motivo del motivo per cui esiste Mirika e perché il pianeta ha invaso la Terra.

Tutto è divenuto chiaro.

Ma come nelle grandi storie, fatte di lotte, dolori e molto altro, non è tutto oro quello che luccica e, dopo esserci stupiti di quanto siamo venuti a conoscenza nel secondo capitolo della saga, la situazione ora è cambiata. Importanti decisioni dovranno essere prese, prima del grande finale.

Ahimè, come mi rattrista parlare di “finale”. Avrei continuato a leggere le pagine di Monica Brizzi per molto tempo ancora, tanta è l’attrazione che l’autrice è stata in grado di suscitare verso la storia nel lettore. Il suo stile, poi, si è confermato essere chiaro, scorrevole e fluido. Una narrativa, a mio parere, da ergere ad esempio per le letture piacevoli.

E a ciò si aggiunge la cosiddetta “ciliegina sulla torta”, ossia l’importante messaggio che, attraverso questa storia, l’autrice vuole comunicare al lettore. Un messaggio, d’altronde, molto attuale e reale, nonostante il contesto in cui la saga si sviluppa è del tutto fantastico.

La terra è la nostra casa.

Il nostro pianeta.

Abbaiamone cura.

Siete con me?

 

 

L’autrice

Autrice. Moglie. Mamma. Lettrice. Docente. Adora inventare storie e scriverle. Ha sempre sonno e lo dice con frequenza. Per sopperire alla mancanza di argomenti riguardo a se stessa finisce spesso per parlare di cibo. O del tempo. Oltre che Per un bacio e (molto) più è autrice della trilogia La Principessa dei Mondi e dei romance Ogni singola cosa, Amore, libri e piccole follie, È qui che volevo stare e Innamorarsi ai tempi della crisi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: