Libri,  Narrativa,  Recensioni

Recensione: “La pioggia di Parigi ha il tuo profumo” di Maria Capasso

La pioggia di Parigi ha il tuo profumo Book Cover La pioggia di Parigi ha il tuo profumo
Maria Capasso
Narrativa
Un cuore per capello
14 febbraio 2021
cartaceo, ebook
18

La pioggia di Parigi riporta Ginevra indietro nel tempo, dove l’amore aveva il profumo della pioggia parigina e i baci di marmellata di ciliegia, dove il solito bar ha sempre lo stesso tavolino e la stessa facciata.

Poche pagine ma sentite quella di Ginevra che ricorda con nostalgia una Parigi che non è più nella sua vita.

“Il sole è nei tuoi capelli. Il colore è nei tuoi capelli. Sembri che ti odino. Perchè tu sei lì”

 

“Wonderful life”, Zucchero.

La storia raccontata in La pioggia di Parigi ha il tuo profumo vuole raccontare il ricordo di un amore, oramai perduto, che appartiene ad un lontano passato. Vuol ricordare, nello specifico, quanto successo a Parigi, tra strade intrise di arte e vita, tanti anni prima.

Il destino riconduce la protagonista lì, in quei posti del cuore, dove diventa difficile non pensare a quell’amore perduto. D’altronde, come sarebbe possibile riuscirci nella città, per eccellenza, più romantica del mondo? Non a caso, è lì che la nostra protagonista ha scoperto cosa significhi veramente amare… amare con la A maiuscola.

Parigi, però, ha ormai perso tutto il suo fascino e la sua attrazione per lei, dato che le cose sono cambiate; lei stessa non è quellaa di allora. Nonostante il dolore provato e il cuore spezzato, la protagonista di questo romanzo deciderà di mettere nero su bianco quel ricordo, come una sorta di terapia contro il dolore.

Durante la lettura, ho sempre avuto l’impressione che l’autrice, nel suo personaggio, abbia voluto rappresentare un po’ tutte le donne che hanno subito sulla propria pelle le gioie, e soprattutto i dolori, dell’amore.

“Non ci siamo saputi tenere. Tu troppo debole per impegnarti. Io troppo
vigliacca per lottare. Ti sorrido e ci salutiamo. La pioggia smette e lo so che,
anche a distanza di anni, quando avrò le rughe, se mi ritroverò a Parigi e
pioverà, tu sarai di fronte a me. La pioggia di Parigi ha il tuo profumo come io ho il profumo della marmellata alla ciliegia, ricordi?”

 

La pioggia di Parigi ha il tuo profumo è una storia ricca di emozioni che, grazie alla profondità dello stile di Maria Capasso, si ergono a sentimenti universali, dando vita ad una trama che, seppure incisa tra le pagine di un libro, va ad incidere direttamente i cuori di chi legge. In pochissime pagine, c’è davvero tanto su cui emozionarsi e riflettere.

Il linguaggio usato, inoltre, è molto semplice, con una forma molto lineare. Ho apprezzato molto il fatto che, nonostante la staticità del tema, non si sfoci mai in banalità o pesantezza. Non sempre le storie d’amore sono a lieto fine, ma questo non vuol dire che non si impari e si cresca anche dalle esperienze negative.

E voi, amici lettori, cosa ne pensate dei mancati lieto fine nelle storie d’amore epiche?

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: