Senza categoria

Recensione: “La fine del mondo arriva di venerdì” di Isabel C. Alley

Uscito a maggio “La fine del mondo arriva di venerdì” di Isabel C. Alley

51SHZykkEeL._SY346_.jpg
Titolo: La fine del mondo arriva di venerdì
Autore: Isabel C. Alley
Editore: self publishing
Genere: romanzo
Formato: Ebook
Prezzo: 2,99 euro
Pagine: 280
Data di uscita: 19 maggio 2017                             
Link d’acquisto:
Per voi la trama e la recensione

Trama:
Può una piccola decisione, apparentemente priva d’importanza, cambiare un’intera esistenza? Può l’amore, il sentimento più brillante e puro che esista, risvegliare un cuore assopito e renderlo allo stesso tempo così vulnerabile? Giulia avrebbe potuto ottenere la vita perfetta: una brillante carriera da avvocato, due splendidi bambini, un marito medico elegante e distinto. Invece si ritrova sola, in una mattinata di fine giugno, a boccheggiare per i trenta gradi della sua casa e il post-sbronza del venerdì sera. Durante il suo viaggio verso una meta solida e sfarzosa, uno strano meccanismo arriva a cambiare la direzione dei binari su cui il treno Giulia si sta muovendo: un meccanismo che porta il nome di Lia. È la sua nuova coinquilina, romana, con una zazzera enorme di riccioli in testa, a scuotere Giulia dall’apatia che tormenta le sue giornate, portandola con sé nel mondo della rievocazione storica. È là, tra allegri festeggiamenti, danze intorno al fuoco, abiti di lino e radure immerse nei monti che Giulia conosce la libertà, la spensieratezza, l’amore.
È là che conosce Fran. Fran, capace di portare l’oro dell’estate nel grigio inverno di Giulia. In estate, però, nascono anche le tempeste e non sempre le tempeste si placano. A volte possono lasciare dietro di loro un vuoto oscuro, come se ci si trovasse, tutto a un tratto, alla fine del mondo. La fine del mondo può arrivare nel momento più inaspettato, prendendo da sola un appuntamento con ognuno di noi. Per Giulia ha scelto il venerdì.
Recensione:


Romanzo scritto molto bene,  molto scorrevole,  si legge abbastanza volentieri anche se in alcuni punti il voler quasi psicoanalizzare i personaggi lo rende leggermente noioso e poco comprensibile.
L’autrice usa una scrittura  molto fluida senza errori grammaticali, non ci sono errori di battitura nel testo.
Premetto che non è il mio genere letterario, di solito leggo romanzi rosa classici: lui, lei, amore, difficoltà  e poi il classico lieto fine. In questo romanzo invece le cose sono ben “diverse”.
Le prime pagine sono un po’ noiose, si fa fatica a capire la trama e a seguire il racconto, sono, secondo me, un po’ confuse.
Superate le pagine iniziali la trama è ben strutturata, i personaggi sono ben definiti, sono ben chiari i vari caratteri  e si riesce benissimo a immaginare visivamente la scena che si sta leggendo. Nelle pagine in cui racconta della rievocazione storica sembra di essere veramente presenti, di vedere i figuranti danzare intorno al fuoco; veramente una scrittura molto ricca di particolari.
Ritengo la scrittrice molto brava a giocare con le parole, a descrivere i sentimenti che Giulia prova verso Fran: in certi momenti sembra quasi che l’autrice abbia proprio vissuto quello che stava scrivendo.
La fine non è poi così scontata, il “tradimento” di Lia e, anche se in modo diverso, di Fran, danno origine a un piccolo colpo di scena che sinceramente non avrei immaginato.
Un bel romanzo, ben scritto e che si adatta a un pubblico prettamente femminile. Un romanzo da consigliare a chi vuole passare qualche ora in relax ma con delle situazioni che portano a riflettere anche su se stessi.


(Recensione a cura di Cristina)
VALUTAZIONE



Autrice

Isabel C. Alley
Isabel C. Alley: emiliana, impiegata, cosplayer. Passa tutto il giorno con la testa tra le nuvole, anche se a volte è costretta a tornare con i piedi per terra per buttare giù un bilancio o una dichiarazione dei redditi. Nerd fino al midollo, se non vi risponde si è probabilmente persa nella lista dei saldi di Steam. Ama la lettura, la scrittura, i videogiochi e la rievocazione storica. Doveste mai capitare a casa sua, vi accoglierebbe con le mani piene di stoffe, sogni e colla a caldo, insieme ai suoi bellissimi gatti. Ha scritto la serie de “I Diari di Isabel” e il libro “La Boulevard”. “La fine del mondo arriva di venerdì” è il suo quinto romanzo.

Altri libri dell’autrice

                                           

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: