Libri,  Romanzo storico

Recensione: La figlia perduta di Gill Paul edito da New Compton Editori

La figlia perduta Book Cover La figlia perduta
Gill Paul
Narrativa
Newton Compton Editori
20 marzo 2019
ebook, kindle, cartaceo
402

 

La figlia perduta

«Intenso e potente, capace di suscitare forti emozioni.» Kate Furnivall
Dall’autrice del bestseller La moglie segreta
Russia, 1918. I membri della famiglia Romanov sono tenuti prigionieri dai rivoluzionari. Confinati in casa, sono convinti che non manchi molto prima della fine della reclusione. E infatti tutti i familiari dello zar sono impegnati a studiare complessi piani di fuga. Marija, una delle principesse, parla con le guardie. E una di loro si innamora perdutamente di lei. Ma l’amore sarà in grado di salvare i Romanov o si rivelerà una delle cause della fine per la famiglia imperiale?
Australia, 1970. La vita di Val è un disastro. Quando era ancora una bambina sua madre è scomparsa e il padre non ha mai voluto darle spiegazioni. Tony, suo marito, la controlla rigidamente in tutto quello che fa. Quando suo padre ha un malore, corre ad assisterlo dopo anni trascorsi nel silenzio. Ma Val rimane scioccata sentendogli dire, in punto di morte: «Non volevo ucciderla». Si riferisce forse a sua madre? Decide quindi di indagare nel passato del padre. Ma la sua ricerca si rivelerà l’occasione per trovare la forza di essere padrona del suo destino.
Un amore contrastato
Un segreto nascosto per quasi mezzo secolo
«Un vero trionfo!»
Dinah Jefferies
«Intenso e potente, capace di suscitare forti emozioni grazie ai suoi personaggi vividi e storicamente accurati.»
Kate Furnivall
«Ci si immerge completamente in questa storia incredibile. Una scrittura mozzafiato che mi ha letteralmente stregata.»
Jenny Ashcroft

 

La figlia perduta

Marija: una vita, tante speranze

 

 

L’autrice, Gill Paul, con questo romanzo mi ha letteralmente catturata e dal primo rigo non sono riuscita più a smettere di leggere. Il libro è diviso in due tra il passato e il presente, tra Marija e Val. Ti trascina pagina dopo pagina in un mondo meraviglioso fatto di sentimenti, emozioni e passioni che ti coinvolgono a tal punto da sembrare reali. La sua scrittura, pur nella sua semplicità, è ricca di particolari e di fascino. Nelle pagine di questo romanzo troviamo infinite descrizioni che non sono mai noiose e che danno un senso ancora più forte a quello che scrive. Gli ambienti, i paesaggi, i personaggi sono tutti descritti in maniera così eccellente e minuziosa che non è difficile immaginarli, anzi sembra di vederli davanti agli occhi. Ti trovi coinvolta in una storia d’amore così appassionata e commovente da desiderare che non finisca mai. Un amore che tutti vorrebbero vivere fatto di dedizione, sacrificio e lealtà.

“… non aveva più nessuno…tranne Peter. Lui era tutta la famiglia che le restava.”

Nel suo romanzo, Gill Paul, racconta la storia dei Romanov fantasticando su ciò che possa essere accaduto e lo fa attraverso  Marija, figlia dello zar di Russia Nicola II Romanov. Quest’ultima sarebbe sopravvissuta allo sterminio della sua famiglia grazie a una delle sue guardie, Peter, e trascorrerà la sua vita nella vana speranza di ritrovare sua sorella Tat’jana, fuggita dalla casa in cui erano detenuti. Un personaggio, quello di Marija, che incorpora la forza e la tenacia di una madre e di una moglie che è pronta a tutto per proteggere la sua famiglia ma anche di una donna che riesce ad aiutare chi, come o più di lei, è in difficoltà.

” Marija rabbrividì al pensiero che, se non fosse stato per loro, non avrebbe indugiato un istante a togliersi la vita per seguire Peter nella tomba.”

Un personaggio che ti insegna tante cose ma soprattutto che nella vita non bisogna mai mollare e qualunque cosa accada non si deve perdere mai la speranza. Questo è un romanzo che ti fa apprezzare la vita, anche nella sua quotidianità e semplicità. Nulla è scontato.

“Per diversi minuti rimasero immobili, stretti l’una nelle braccia dell’altro.”

E poi c’è l’altro personaggio, Val, legata in qualche modo ai Romanov che ad un certo punto della sua vita verrà a conoscenza di alcune cose che la porteranno a scoprire quale sia questo legame. Tutta un’altra storia quella di Val, moglie infelice ma madre e donna combattiva che dopo un po’ di fallimenti riuscirà a riprendere in mano la sua vita e a iniziare un nuovo percorso, grazie anche a Marija e alla storia dei Romanov.

” Il suo era un matrimonio infelice, ma in fondo non lo erano tutti tra le pareti di casa?”

Ringrazio, Gill Paul, per la delicatezza con cui ha affrontato gli eventi storici in questo romanzo che mi hanno incuriosita così tanto da voler approfondire le vicende dei Romanov. Sembra inutile a questo punto sottolineare il mio consiglio ma lo farò lo stesso. Quindi consiglio fortemente di leggere questo meraviglioso romanzo perché vi troverete coinvolti in una storia d’amore di altri tempi ma anche in una vicenda storica molto appassionante.

Buona lettura

 

 

 

Gill Paul è nata e cresciuta in Scozia. Si è laureata in Medicina all’Università di Glasgow, poi in Letteratura inglese e Storia. In seguito, si è trasferita a Londra per lavorare nell’editoria. Ha pubblicato con successo numerosi romanzi e saggi tra cui, con la Newton Compton, La moglie segreta.

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: