Libri,  Thriller

Recensione: La donna scomparsa di Sara Blaedel edito da Fazi Editore

La donna scomparsa Book Cover La donna scomparsa
Darkside
Sara Blædel
Thriller
Fazi Editore
21 marzo 2019
ebook, kindle, cartaceo
316

La donna scomparsa

È una notte buia e piovosa, in Inghilterra. Al limitare di un bosco, a pochi passi dall'aperta campagna, c'è una casa con una finestra illuminata. All'interno, la sagoma di una donna, in controluce. A completare il quadro, si aggiungono il marito e la figlia adolescente. Da fuori, un uomo osserva la scena con un fucile da caccia in mano; riesce a immaginarsi il profumo della cucina, il calore familiare della stanza, le conversazioni di fine giornata. Fa un respiro profondo, preme il grilletto e colpisce la donna in piena fronte. Lei si accascia sul pavimento. Lui scappa. In Danimarca, la detective Louise Rick e il collega Eik hanno deciso di andare a vivere insieme ma lui sparisce nel nulla. Nel giro di pochi giorni, Louise riceve una telefonata: Eik è stato arrestato per disturbo della quiete pubblica e intralcio alle indagini. Si trovava in Inghilterra, sul luogo del delitto della donna inglese, Sophie Parker, il cui nome figurava da molto tempo nella lista delle persone scomparse. La sua sparizione era stata denunciata diciotto anni prima proprio da Eik: era la sua fidanzata. Cosa sta succedendo? Sconvolta e terrorizzata dal coinvolgimento di Eik nel caso, Louise deve mettere a tacere il suo tumulto interiore se vuole trovare il killer di quella che si rivelerà la sua indagine più controversa...

La donna scomparsa

La libertà di poter scegliere

 

L’autrice Sara Blædel, dopo  Mai più libera, Le bambine dimenticate e La foresta assassina già pubblicate da Fazi Editore, torna con “La donna scomparsa” e lo fa in maniera eccellente.

Un nuovo thriller, stile noir, che coinvolge il lettore dall’inizio alla fine e non lascia spazio alla noia. Coinvolgente a tal punto da non riuscire a smettere di leggere. Una trama originale che lo rende unico nel suo genere in quanto l’omicidio fa solo da contorno e il vero soggetto è il movente che viene svelato poco per volta.

Sono tanti i temi trattati in questo che per me è un romanzo in quanto racconta le storie di tante persone e il modo in cui si intrecciano fra di loro. Forse all’inizio è stato un po’ difficile capire chi erano i personaggi e quali erano le loro storie, ma poi già dopo poche pagine si è chiarito tutto.

Il libro inizia con l’omicidio di questa donna, Sophie Parker, che sembra essere una semplice mamma casalinga ma si scoprirà che dietro ad una vita normale si nasconde un mondo che non per tutti è facile da accettare e condividere. Le vicende si svolgono tra l’Inghilterra, la Svizzera e la Danimarca tra un susseguirsi di fatti avvenuti prima e dopo l’omicidio. Tutto ruota intorno a Sophie, la cui vita si allaccerà a quella di Louise Rick, detective della polizia di Copenaghen che indagherà sulla sua morte.

L’argomento principale fa sorgere tante domande su cosa sia giusto fare davanti alla libertà di scegliere come finire la propria vita ed è così importante che mette in secondo piano l’indagine investigativa, pur restando il tema focale intorno al quale si muovono tutte le storie.

“Quando non si ha più niente per cui vivere, bisogna avere la possibilità di morire.”

 

Sara Blædel è un’autrice molto abile e convincente nel raccontare riuscendo ad interessare il lettore pur non svelando molto fino alla fine ed infatti solo in quel momento si riesce a capire chi è l’assassino. Mi sono resa conto di aver capito la sua identità contemporaneamente ai protagonisti del libro e questo mi è piaciuto molto in quanto mi sono sentita parte dell’indagine e non semplice lettrice.

“La donna scomparsa” è un libro che non solo mi è piaciuto molto ma mi ha fatto riflettere su un tema di cui si parla poco. Un tema che ti fa capire che la dignità di una persona è fondamentale e che ognuno è libero di scegliere.

Leggetelo, non ve ne pentirete.

Buona lettura.

 

 

 

 

Sara Blædel, è un autore danese. È conosciuta soprattutto per i suoi romanzi polizieschi con Louise Rick. Blædel fondò la casa editrice di romanzi polizieschi “Sara B” nel 1993 e nel 1995 iniziò a lavorare come giornalista. I suoi romanzi sono stati pubblicati in 31 paesi. In Italia ha pubblicato Mai Più Libera (2012), Le Bambine Dimenticate (2017), La foresta assassina (2018). È stata votata Autore più popolare  in Danimarca quattro volte e ha ricevuto numerosi premi.

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: