Libri,  Romanzo Rosa

Recensione: la cosa più bella che ho di K.A. Tucker

La cosa più bella che ho Book Cover La cosa più bella che ho
Buryng Water vol.3
K.A. Tucker
romanzo rosa
Newton Compton Editori
10 Maggio 2017
kindle, cartaceo
343

Amber Welles ha venticinque anni e un gran bisogno di uscire dagli stretti e rassicuranti confini della cittadina dell’Oregon in cui è cresciuta. Quando finalmente, armata dei risparmi di due anni, può partire alla scoperta del mondo, è pronta a tutto. Tranne che a morire a Dublino. Eppure, se non fosse stato per il coraggio di un estraneo, sarebbe finita proprio così. Amber gli deve la vita, ma il ragazzo scompare prima che lei possa ringraziarlo. River Delaney, ventiquattro anni, è molto scosso. Nessuno doveva farsi male. Ma poi è arrivata quella turista americana. Non poteva lasciarla morire, ma non poteva rischiare di essere identificato sulla scena, quindi è scappato. È tornato alla sua quotidianità, a gestire il pub di famiglia. Ma la vita di tutti i giorni sta diventando sempre più complicata, per colpa di suo fratello Aengus e delle sue frequentazioni sbagliate. Quando la ragazza americana lo rintraccia, River si accorge di essere pericolosamente attratto da lei. E averla intorno è un rischio che non è disposto a correre. La cosa migliore da fare sarebbe allontanarla, ma non è facile respingere qualcuno che ossessiona i tuoi pensieri…

È davvero difficile non giudicare River per quello che ha fatto e per come mi ha mentito.
Tuttavia è difficile giudicarlo dopo tutto quello che ha fatto per me.

Amber è la protagonista di questo libro, la classica brava ragazza cresciuta con l’amore della sua famiglia dove il padre Gabe Welles è lo sceriffo della sua cittadine, mentre la madre è un rinomato medico chirurgo, fonte di ispirazione per la ragazza tanto da spingerla ad intraprendere la carriera da infermiera.
Amber è molto dedita sia al suo lavoro che alle regole in generale, ha la testa sulle spalle e l’unica “follia” (se così si può definire) che vorrebbe fare è permettersi di fare una vacanza di qualche mese alla scoperta di posti nuovi, dal Canada all’Irlanda, dalla Francia alla Tailandia, dalla Spagna all’Italia.
Il romanzo è ambientato in Irlanda dove la ragazza, dopo aver perso di vista il suo gruppo vacanza, si trova casualmente a passare per il parco nel momento sbagliato. Parallelamente alla sua storia è descritta quella dell’altro protagonista River Delaney, nato e cresciuto in Irlanda dove gestisce assieme al fratello più piccolo, Rowen, il pub di famiglia, le cui radici affondano nella cultura irlandese da centinaia di anni.
L’inizio del romanzo ha un’anima poliziesca, in quanto troviamo River a seguire un uomo che si scoprirà essere il fratello maggiore Aengus la pecora nera della famigli, forte sostenitore dell’IRA , forza ribelle e nazionalista del Paese.
Lui lavora per un losco individuo che lo obbliga a un gesto estremo per dare un messaggio al capo del clan rivale: piazzare una bomba tubo al St. Stephen Green, dove Amber stava passando.
River nascosto dietro ad un albero vede la ragazza dirigersi verso la bomba, ignara del pericolo e decide che deve intervenire. Dopo la terribile esplosione, River non riesce a fare a meno di pensare alla ragazza americana che ha salvato, chiedendosi come sta, cosa fa, se ha parlato con la polizia.
Amber non riesce a darsi pace, vuole a tutti i costi scoprire chi l’ha salvata ed è decisa a metterci tutte le forze che ha.
I due ragazzi avranno solo una settimana di tempo per stare assieme, poiché la ragazze deve rientrate a casa. L’autrice è stata veramente accurata e brava a descrivere come in così poco tempo siano maturati e travolti dal passione i protagonisti.
Man mano che la narrazione procedeva, si sentiva quasi la spada di Damocle del tempo sopra di loro.
Mi sento di dare 4 stelline al libro. Scritto bene, coinvolgente e anche se all’inizio non ne ero entusiasta, la parte iniziale con quel tocco di giallo/poliziesco, ha dato una marcia in più allo svolgimento della storia.

 

Autrice bestseller di USA Today. Oltre 50.000 copie in Italia
«L’autrice, con grande maestria, induce il lettore a chiedersi fino all’ultimo come andrà a finire tra i protagonisti della sua storia. La cosa più bella che ho è un romanzo stupendo sull’istinto di combattere per amore e il bisogno di scapparne via.»
New York Journal of Books
«Un altro trionfo. I romanzi di K.A. Tucker creano dipendenza.»
Globe and Mail
«I libri di questa serie sono come una droga. I lettori di K.A. Tucker divoreranno questa storia appassionata e appassionante.»
Booklist

Appassionata di libri, soprattutto di romanzi rosa e fantasy. Mi piace immergermi in un libro e viaggiare con la fantasia. Per me la lettura è un modo per evadere dalla vita di tutti i giorni e imparare nuove cose.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: