Horror

Recensione: La casa dalle radici insanguinate, Roberto Ciardello, self Publishing

La casa dalle radici insanguinate Book Cover La casa dalle radici insanguinate
Roberto Ciardiello
Horror
Self publishing
26 aprile 2017
e-book
224

Cupo, Mago, Skizzo. Tre figure in agguato nell’oscurità, tre predatori in mezzo agli alberi, un unico obiettivo: svuotare la cassaforte di Villa Marchetti, residenza di facoltosi gioiellieri romani. Il piano: sorprendere la coppia di ritorno dal lavoro, entrare in casa, arraffare il possibile e filare verso una nuova vita, lontano dalla periferia degradata della città. Un gioco da ragazzi, come armare il cane di una pistola dalla matricola abrasa. Cupo, Mago e Skizzo questo credevano. Finché non hanno aperto la porta sbagliata.

 

 “Un gioco da ragazzi, come armare il cane di una pistola dalla matricola abrasa. Cupo, Mago e Skizzo questo credevano”

Cupo, Mago, Skizzo. Tre figure in agguato nell’oscurità, tre predatori in mezzo agli alberi, un unico obiettivo: svuotare la cassaforte di Villa Marchetti, residenza di facoltosi gioiellieri romani. Il piano: sorprendere la coppia di ritorno dal lavoro, entrare in casa, arraffare il possibile e filare verso una nuova vita, lontano dalla periferia degradata della città. Un gioco da ragazzi, come armare il cane di una pistola dalla matricola abrasa. Cupo, Mago e Skizzo questo credevano. Finché non hanno aperto la porta sbagliata.

Roberto Ciardello si è impegnato a scrivere un horror innovativo e fresco, e anche se con qualche pecca qui e lì, posso dire che ci è riuscito.
Premetto dicendo che il genere horror è uno dei miei preferiti, per questo sono partita molto prevenuta e pronta a segnalare qualsiasi cliché, ma devo ammettere che sono rimasta piacevolmente colpita dal fatto che non ce ne sono, non di così eclatanti almeno.
Il libro inizia con un prologo che già racconta cosa succede ai protagonisti del romanzo, Cupo, Mago e Skizzo, sappiamo fin da subito che la loro fine non sarà proprio delle migliori, ma fortunatamente non ci svela né il come né il perché lasciando al lettore il gusto di proseguire nel romanzo passo per passo scoprendo chi sono questi personaggi grazie al cambiamento di punto di vista.

La trama del racconto, riassunta in una sola frase, è “rapina finita male”, fin qui nulla di innovativo, lo ammetto, ma la bellezza di un libro non risiede solo nella trama, ma anche nello stile della prosa e nello sviluppo del racconto e qui Roberto Ciardello ha svolto un ottimo lavoro.
Il romanzo è diviso in tre parti disomogenee, la prima parte occupa la metà del libro e racconta della rapina effettiva, di come Cupo, Mago e Skizzo si introducono a Villa Marchetti e del passato dei tre ladri; la seconda parte invece porta indietro il lettore raccondando le vicende della famiglia Marchetti e di come sono passati dall’essere una ricca famiglia di gioiellieri ad una famiglia, sempre ricca, ma decisamente fuori dal comune; la terza parte è l’effettivo finale del romanzo e non vi dirò di più perché è proprio in questa parte che ci sono i colpi di scena migliori.

Purtroppo, i personaggi sono abbastanza piatti ed io personalmente non sono riuscita ad empatizzare particolarmente con loro, nonostante il tentativo di far conoscere il background di ognuno di essi ed è davvero un peccato perché temo che i personaggi siano uno dei due punti deboli del romanzo.
Il secondo punto debole è la mancanza di approfondimento delle mazzinas sarde, ovvero il corrispondente del voodoo in Sardegna ed il responsabile di tutte le disgrazie della famiglia Marchetti e di conseguenza di Cupo, Mago e Skizzo.

Insomma, La casa dalle radici insanguinate è un buon romanzo horror, non particolarmente psicologico ma che tiene comunque il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina, a tratti la descrizione è quasi paragonabile ad un film splatter con dettagli precisi e puntuali di ciò che accade.
Se siete alla ricerca di un romanzo horror non particolarmente psicologico, ma scritto bene e pieno di suspance, questo è il libro che fa per voi.

Roberto Ciardiello è un autore, ma prima di tutto un lettore, come lui stesso afferma.
Al momento è autore di due romanzi, La casa dalle radici insanguinate e La vendetta nel vento.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: