Insonnia d'amore Book Cover Insonnia d'amore
M. Pierce
romance erotico
Newton Compton editori
16 maggio 2019
cartaceo, ebook
320

 

Matt Sky ha ventotto anni e una vita perfetta. Ha appena ricevuto un’eredità favolosa, esce con una bellissima ragazza e i suoi quattro libri sono diventati bestseller. Su di loro non c’è il vero nome di Matt, ma sono firmati con uno pseudonimo, M. Pierce. Le cose vanno in modo molto diverso per Hannah Catalano. Il suo ragazzo è un disastro e il lavoro la stressa, senza appassionarla. Ma tutto cambia quando Matt e Hannah si conoscono online. Stanno entrambi cercando qualcuno con cui scrivere un romanzo a quattro mani, con poche semplici regole: niente nomi, niente foto. In fondo, che male c’è? La loro relazione è sicura, protetta dall’anonimato e assolutamente innocente… Le cose potrebbero continuare così per sempre, ma quando Matt vede per caso una foto di Hannah, rimane folgorato. E più il tempo passa e meno riesce a togliersela dalla testa. Ogni notte il pensiero di lei lo assale. Quando il destino deciderà di farli finalmente incontrare, la passione riuscirà a vincere paure e inibizioni?
Puoi desiderare qualcuno che non hai mai incontrato?

 

I primi a fuggire sono i giorni migliori

Hanna e Matt sono due scrittori che collaborano online alla stesura di un romanzo a quattro mani, fra i due si accende presto un desiderio che sfocia in una bollente  avventura erotica.

Personalmente, penso che questo romanzo sia stato poco curato dal punto di vista narrativo: subito inizia la parte erotica, con dispendio di descrizioni sessuali eccessivamente dettagliate e un linguaggio volgare che nulla lascia all’immaginazione e alla crescita del desiderio.

Se ci soffermiamo sui personaggi, questi non vengono minimamente descritti in tutta la prima parte del libro nelle loro prerogative psicologiche; non li conosciamo, non hanno un’anima e appaiono estremamente stereotipati.

Hanna, la protagonista femminile, sembra essere praticamente solo l’incarnazione delle fantasie sessuali maschili; non appare minimamente reale.

Matt, forse nelle intenzioni dell’autore, dovrebbe risultare un personaggio misterioso e affascinante. Tuttavia ciò che emerge dalla lettura è un personaggio incomprensibile.

Nella parte finale del romanzo cambia in parte il registro narrativo: viene dato maggiore rilievo alla descrizione emotiva e psicologica dei personaggi. Lo stile diventa a tratti più melò; si inizia a sperare che la narrazione stia prendendo forse una qualche forma più definita che vada oltre gli amplessi sessuali più svariati.  E invece… una conclusione, a mio parere, brusca e sconclusionata.

 

M Pierce è lo pseudonimo di un autore bestseller che vive in Colorado.