Libri,  Recensioni,  Romanzo Rosa

Recensione: “Innamorarsi a Virgin River” di Robyn Carr, HarperCollins

Innamorarsi a virgin river Book Cover Innamorarsi a virgin river
#2
Robyn Carr
romanzo rosa
HarperCollins
novembre 2019
cartaceo, ebook
278

Al termine di una piovosa sera autunnale, John Middleton, detto Preacher, ha finito il suo turno nell'unica locanda presente nella tranquilla Virgin River; ma proprio quando sta per chiudere, sulla soglia compare una giovane donna col suo bambino, spaventata e scossa. John, nonostante i modi burberi, riesce a far breccia nelle paure di Paige e a scoprire che è in fuga dal marito violento.

Senza la minima esitazione decide di prendere lei e il piccolo Christopher sotto la sua ala protettrice, in modo che nessuno possa più far loro del male. Ben presto, però, stando a stretto contatto, i due si accorgono che tra loro sta nascendo un sentimento e, quando la donna si trova nuovamente in una situazione di pericolo, Preacher non ha dubbi che valga la pena lottare per raggiungere la felicità più profonda.

Eccoci giunti al secondo capitolo del primo libro dei libri ambientati nel paese idilliaco di Virgin River.

 

Nel volume precedente, abbiamo amato Melinda e Jack, conosciuto il dolore di Mel e visto come l’amore le ha salvato la vita e rimesso a posto i pezzi del cuore.

Ma Virgin River ancora non ha finito di offrire pace e tranquillità a tutti coloro che vogliono ricominciare o che vogliono vivere in serenità, senza stress. Questo è il caso di Preacher, che abbiamo già conosciuto nel primo libro, dove si diletta tra la pesca, l’amicizia con Jack e il suo ingegno nel cucinare. Non ha mai preteso molto dalla vita, anche perché, a primo impatto, si viene intimoriti dalla sua stazza, e lo sa bene. Ma resta il più buono di tutti i personaggi.

Burbero, solitario, taciturno, con il senso del dovere e dell’onore. Tutto questo è John ma è anche molto altro.

Non conosce l’amore, quello che raro, che ha trovato, invece, il suo caro amico Jack; e non pensa proprio che lo troverà mai. In fondo, è felice così. Fino a quando irrompe nel suo bar, in una notte di pioggia, una donna, insieme al suo bambino. Qui John, il vero nome di Preacher, capisce che hanno bisogno di aiuto estremo.

Quando pensava che non avrebbe mai amato intensamente come il suo amico Jack, ecco che l’Amore bussa alla sua porta in una maniera inaspettata certo, con un fardello che non si sarebbe mai immaginato. Eppure, grazie a questo incontro, deciso dal destino, il suo cuore arido ritorna a fiorire.

Ancora una volta la cittadina, dove chiunque di noi vorrebbe vivere (lo so) è da sfondo ad un’altra storia d’amore che ci colpirà dritto al cuore. Se nel primo libro abbiamo compreso cosa significhi perdere qualcuno e il dolore che ne consegue, qui, nel secondo libro, acquisiamo consapevolezza che nel mondo esistono degli uomini meschini, che fanno del male alle donne, senza un preciso motivo, per il solo gusto di farlo. La violenza alle donne è un tema moto attuale e l’autrice lo tratta in modo esemplare, soprattutto facendoci comprendere che non tutti gli uomini sono così.

Esistono al mondo uomini come Preacher che sono diversi dagli altri: proteggeranno e ameranno fino alla morte.

Ognuno di noi, anche se viene da un passato carico di dolore e sofferenza, ha diritto di trovare la pace, la serenità, la sicurezza e l’amore. Ancora una volta l’autrice, con il suo stile impeccabile e delicato, ci regala una grande storia e ci consegna con le sue parole un monito di speranza e di ribalta.

Secondo voi una donna può ritornare a fidarsi nuovamente di un uomo, dopo esperienze negative del passato?

 

 

L’autrice

Carr ha studiato infermieristica al college. Ha sposato il suo fidanzato del liceo poco prima che partisse per l’ aviazione americana come pilota di elicottero durante la guerra del Vietnam . Carr ha seguito il suo nuovo marito di base in base e, poiché non sono rimasti in nessun posto per molto tempo, non è stata in grado di perseguire la sua carriera di infermiera. Quando una gravidanza difficile le imponeva di alzarsi dai piedi, Carr si rivolse ai romanzi rosa per distrarsi. Presto decise di scrivere i suoi romanzi.

Da allora Carr ha pubblicato dozzine di romanzi rosa storici e contemporanei, un romanzo di suspense, un lavoro di saggistica, racconti, articoli e ha persino scritto diverse sceneggiature che devono ancora essere vendute. Carr ospita anche mensilmente “Carr Chats” presso la Biblioteca Paseo Verde di Henderson, Nevada, dove intervista altri autori.

Carr ha un figlio e una figlia. È l’ autrice numero 1 del New York Times bestseller di quasi cinquanta romanzi e autrice della serie di romanzi Virgin River .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: