Narrativa,  Narrativa contemporanea,  Romanzo

RECENSIONE: “Incroci” di Francesco Landi, Letteratura Alternativa

Incroci Book Cover Incroci
Francesco Landi
Romanzo
Letteratura Alternativa
30 Aprile 2019
Ebook/Cartaceo
196

Carol si trova in un momento particolare della propria vita e vorrebbe riempire l’enorme vuoto che ha nel cuore. Nella stessa città, Trevor, anch’egli alla ricerca di un’anima affine con cui intessere finalmente una relazione duratura, sta vivendo strane esperienze, oniriche e reali. La storia si dipana nel corso di cinque anni, con ripetuti flashback nei quali i due si sfiorano inconsapevolmente in svariate occasioni. Il punto cruciale si snoda da un sogno nel quale Trevor vede, come protagonisti, se stesso e una donna, di cui si innamora perdutamente, che poi scoprirà essere proprio Carol. Decide, quindi, di tatuare sul suo braccio disegni, simboli, tribali e frasi, dal significato oscuro e solo apparentemente indecifrabili – perché creati dalla fervida immaginazione di un enigmatico tatuatore dall’estro artistico – ispirati alla “donna del sogno”. Il tatuaggio simboleggia una sorta di work in progress capace di rappresentare ciò che il rapporto a distanza tra queste due persone, ancora sconosciute ma in progressivo avvicinamento, diverrà nel corso degli anni. Ogni incontro mancato, ogni sogno che vede come protagonista quella che lui ignora essere in realtà proprio Carol, costituisce per Trevor l’input per un nuovo tatuaggio, che, una volta completato, prenderà come per incanto vita, fornendo segnali in grado di tracciare, in un crescendo di indizi e rivelazioni, un ideale percorso verso l’ineluttabile incontro. Le copie dei simboli tatuati, disegnati su fogli di carta e raccolti di volta in volta da Trevor all’interno di un’edizione rarissima di un libro speciale (Il Piccolo Principe), giungono rocambolescamente nelle mani di Carol e costituiranno per lei una vera e propria mappa da decifrare che permetterà ai due, finalmente, di trovarsi nello stesso punto in un determinato momento, per realizzare quello che il disegno del destino, da sempre, definisce… Incroci.

“Incroci” di Francesco Landi, sorprende ed incanta grazie alla creatività e al magnetismo che l’opera sprigiona!!!

Inutile dire che “Incroci” non sia un romanzo degno di nota. L’autore con il suo stile unico ed a volte, devo ammettere, anche contorto, riesce a stupire il lettore grazie ad una serie di particolarità che lascia davvero senza parole.

La storia narra di Trevor e Carol, lui alla costante ricerca di un’anima gemella che lo completi. Lei, delusa e ferita dall’amore, schiva i rapporti per non ricadere nell’errore. Una serie di incontri, tatuaggi impressi sulla pelle e chiari segnali del destino condurranno il letto attraverso questo viaggio onirico che fa del libro la sua essenza.

 

Coinvolgente ed affascinante, Francesco Landi ci delizia con la sua opera ricca di interessanti illustrazioni che rendono il romanzo ancor più intrigante ed affascinante. Simboli ed abbozzi da decifrare, codici e numeri da interpretare ed infine tatuaggi impressi sulla pelle del protagonista che svelano il corso del destino della coppia.

Insomma, un libro sicuramente da leggere tutto d’un fiato lontano da distrazioni che potrebbero far perdere il filo conduttore della storia. Un’opera avvincente e suggestiva ricca di  estro e di sapere, dove la magia incontra delicatamente la realtà lasciando al lettore un alone di incanto.

 

Francesco Landi è nato nel 1970 a Venezia, dove attualmente vive e svolge la professione di avvocato. Compositore e strumentista di chitarra e tromba, è studioso di musica sin da giovanissimo. Appassionato al jazz di Miles Davis e Chet Baker, ha raccolto le sue più importanti composizioni nel CD “GPF”, inciso nel 2015e presentato in vari tour nel territorio. Già autore di racconti, l’opera “Incroci” rappresenta l’esordio letterario che racchiude in un unicum la sua passione per la musica, il disegno e la letteratura.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: