Giallo,  Libri,  Narrativa,  Recensioni,  Thriller,  Thriller Psicologico

Recensione: “Il suo ultimo segreto” di Barbara Copperthwaite, Newton Compton

Il suo ultimo segreto Book Cover Il suo ultimo segreto
Barbara Copperthwaite
Thriller psicologico
Newton Compton
3 settembre 2020
Cartaceo, ebook
346

Visti da fuori, i Thomas sembrano una famiglia perfetta. Ben è un imprenditore di successo, un lavoratore instancabile e un bravo padre; Dominique è una casalinga e una madre amorevole. Le due figlie, Ruby, un’adolescente, e Amber, la più piccola, sono il ritratto della bellezza. Ma la realtà dietro questa facciata splendente è ben diversa. Ben è intrappolato in una rete di inganni da cui non riesce a uscire. Dominique è ormai ridotta all’ombra di sé stessa, sente di essere paranoica. E Ruby vive nel costante terrore del cyberbullismo. La loro vita è un fragile castello costruito sulle menzogne.

Ma i segreti più spaventosi non sono quelli che nascondono agli estranei. Sono quelli che si nascondono l’un l’altro. È solo quando la polizia risponde alla chiamata dei vicini, che hanno sentito degli spari, che i misteri cominciano a venire a galla…

“Ma quello sarebbe stato un giorno di Natale che l’ispettore capo non avrebbe dimenticato in fretta… e lo stesso valeva per i vicini di casa. Scrutò la folla di facce sconvolte alle finestre, mentre la pioggia scivolava giù dai vetri come lacrime. Anche quelli che si erano radunati sotto l’acqua dietro il cordone avevano la stessa espressione. Pallidi, bocca aperta e sguardo vitreo sotto i lampioni e le lucine di Natale che decoravano i giardini del vicinato.”

 

“Il suo ultimo segreto” è un thriller psicologico intrigante e teso dall’inizio alla fine.
Ogni personaggio ha un suo carattere ben definito, tendenzialmente poco simpatico e con dei “disturbi” importanti.
I Thomas sembrano essere una famiglia perfetta: Ben, il capofamiglia, è dedito totalmente al lavoro e per questo trascura la propria famiglia; Dominique, sua moglie, è una casalinga convinta, sottomessa ai desideri del marito ma è soprattutto una madre che cerca in tutti i modi di accudire le due figlie, ultimamente con pochi risultati; Ruby, la maggiore sta attraversando l’adolescenza con tutte le crisi che questo periodo comporta oltre alla piccola Amber, otto anni di pura innocenza, detta Topo per la sua capacità di nascondersi per dedicarsi al suo hobby preferito ossia leggere.

Eppure, i segreti che vengono man mano svelati ci fanno capire che non esiste la famiglia perfetta, ognuno di noi ha qualcosa nascosto, di inconfessabile anche alle persone più care. Ogni persona di questa famiglia si nutre di menzogne.

 

“I suoi erano di sotto, a sibilare come serpenti mentre litigavano, sicuri che le figlie non se ne sarebbero accorte. Lo facevano spesso, come se le parole sussurrate facessero meno male di quelle urlate. Per esperienza, Ruby sapeva che il “tono con cui venivano dette le cattiverie non aveva importanza: le persone potevano deluderti in maniera gentile o affondando il coltello nella piaga, in ogni caso faceva male lo stesso. Anche se il dolore non era immediato, pian piano si sarebbe diffuso per tutto il corpo fino a immobilizzarlo, se aspettavi abbastanza.”

 

L’autrice, attraverso l’utilizzo di due piani temporali diversi (il giorno di Natale e gli otto giorni precedenti), mediante un ipotetico conto alla rovescia ci introduce in un avvincente thriller che affronta diverse problematiche: l’avidità di chi vuole raggiungere livelli sempre più alti ma con pochi scrupoli, il cyber bullismo che sta distruggendo la vita di molti adolescenti.

La scrittura è fluida, priva di errori e molto scorrevole.
Il suo ultimo segreto è un romanzo intrigante, scorrevole. Da sottolineare l’alternarsi dei punti di vista di tutti i personaggi che ci permettono di entrare in empatia con loro.

Impossibile scoprire il/i colpevoli, io ho provato più volte a fare delle ipotesi che poi si sono rivelate completamente errate.

Un romanzo che vi terrà incollati sino all’ultima pagina e non vi darà tregua fino a quando non scoprirete la verità.

“Le azioni hanno delle conseguenze, pensò. Tutto aveva un prezzo.
Sospirò. Decisione presa.

Era giunto il momento di svelare ogni segreto, a qualunque costo.
Se solo avesse avuto il coraggio di farlo. Se solo la sua famiglia fosse stata abbastanza forte da sopravvivere. Se solo lei stessa non avesse fatto qualcosa di stupido.”

 

E voi, solitamente riuscite a risolvere il mistero, prima che venga svelato?

L’autrice

Barbara Copperthwaite è nata e cresciuta nel Lincolnshire, per vent’anni ha collaborato con numerose testate tra cui «Daily Mail» e «The Guardian». Ha deciso di trarre ispirazione dai casi e dalle interviste fatte per dedicarsi alla scrittura a tempo pieno. Quando non è occupata a scrivere, ama fotografare la natura selvaggia. Con la Newton Compton ha pubblicato Un’amica quasi perfettaIl suo ultimo segreto.

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: