palombi
Il Pentacolo Book Cover Il Pentacolo
Legacy of Darkness
Miriam Palombi
Horror
Dark Zone
15 marzo 2017
kindle, copertina flessibile

Malcolm sa che il tempo sta finendo. Non gli resta molto da vivere e con la sua morte nessuno proteggerà il sottile equilibrio tra il mondo della magia e quello della scienza. L'antico ordine del Pentacolo ormai è decaduto, ma Sir Malcom McFarrel tenterà il tutto per tutto affinché Londra non cada nel caos. Un pugno di uomini dagli strani poteri potranno sostituirlo, lo sa, i suoi poteri glielo hanno detto. Ma raggiungerli e convincerli ad abbracciare il loro destino non sarà facile, né indolore. Stone Temple House attende tutti loro, il pentacolo inciso nella pietra li aspetta. Il simbolo è in attesa di essere aperto ancora una volta, in attesa della scintilla che riporterà tutto alla luce.

Miriam Palombi è una scrittrice che viene dal mondo di Wattpad

Nonostante su vari siti ci sia scritto che scrive romanzi horror, il Pentacolo è più un romanzo gotico e distopico che horror, per lo meno questo primo romanzo a cui poi seguirà “Il respiro del Diavolo”.

La storia parla di cinque uomini straordinari, un po’ come il film “La leggenda degli uomini straordinari”, che sanno di avere poteri non comuni ai mortali ma che decideranno di scoprire le loro reali capacità per difendere il mondo dall’avanzare delle “macchine” o per lo meno è ciò che si evince dalla lettura con molta fantasia, sì perché nonostante le descrizioni particolareggiate sugli argomenti legati alla trama non riesce a coinvolgerti con le interazioni dei personaggi.

Questo romanzo, nonostante sia perfetto se parliamo appunto di descrizioni e vicende che capitano ai protagonisti, non riesce a darmi un minimo di emozione riguardo i personaggi e riguardo la loro caratterizzazione: l’unica che viene emozionalmente descritta un pochino di più è il personaggio femminile.

Non hanno una vita passata, né una vita presente con nessuno, non hanno una famiglia, genitori o mogli/mariti, non hanno amici, e la scrittrice non può pensare che il lettore venga coinvolto da uno di loro se non gli crea un vero background, in più si ritrovano tutti e cinque ad aderire a questo strambo progetto di salvare il mondo senza neanche domandarsi  chi sia cului il quale li ha chiamati.

Non si capisce bene neanche l’epoca in cui vivono, a tratti il ventunesimo secolo a tratti il 1700.

Detto ciò, se la Palombi avesse scritto dei saggi su tematiche di magia, alchimia, fisica quantistica e quant’altro, li avrei divorati per quanto riesce ad essere precisa nei minimi particolari senza usare linguaggi complicati.

 

Scritto da:

KP

Appassionata di lettura, legge di tutto, oltre che vedere qualsiasi film e ascoltare qualsivoglia brano musicale.