Il dizionario delle emozioni
Libri,  Recensioni,  Romanzo

Recensione: Il dizionario delle emozioni di Elle Caruso

Il dizionario delle emozioni Book Cover Il dizionario delle emozioni
Elle Caruso
Romanzo
CreateSpace Independent Publishing Platform
9 settembre 2017
ebook, cartaceo
212

La vita di Rose Wayne, brillante specializzanda in chirurgia, sembra perfetta, almeno in apparenza. In pochi sanno che dietro quell'impeccabile facciata si nasconde il caos, in pochi conoscono il significato della parola alessitimia: incapacità di riconoscere le proprie emozioni e di comunicarle verbalmente. Letteralmente, non avere parole per le emozioni. La vita di Eric Dixon, professore universitario di arte con un passato da pugile alle spalle, viene improvvisamente sconvolta quando la fidanzata lo lascia per un altro uomo, e in un attimo Eric si ritrova a dubitare delle proprie certezze e delle proprie scelte. Quando Eric e Rose si incontrano, tra loro scatta subito un'innegabile intesa, ma a causa delle loro paure e delle loro insicurezze i due non fanno che attrarsi e respingersi a vicenda. Solo dopo aver toccato il fondo, entrambi si rendono conto che è arrivato il momento di mettere ordine nelle rispettive vite e di fare pace con il passato prima di poter pensare al futuro. Ma il passato ritorna, ed è ancora capace di mettere tutto in discussione... Due vite da ricostruire. Due instabilità che si intrecciano. Un sentimento per il quale non servono parole.

RECENSIONE

Vorrei dirgli che non vorrei entrare di prepotenza nella sua vita, ma in punta di piedi, così che lui si accorga della mia presenza solo quando mi cercherà e mi troverà al suo fianco…

Questa è Rose, un brillante e freddo chirurgo, precisa e sicura in sala operatoria, quanto incapace di distinguere le emozioni che prova nella vita di tutti i giorni. Rose soffre di Alessitemia, non riesce a distinguere i sentimenti che prova, è in grado di riconoscere una bella sensazione o un momento di tristezza, ma non sa esattamente dar loro il giusto nome. Per questo vive di rapporti occasionali, almeno fino a quando non incontra, durante un banale turno di notte in pronto soccorso, Eric, giovane ex pugile amante della pittura ed insegnante di arte. Quello che sembra una medicazione di routine, si trasforma in un vortice di emozioni. I due sono fin da subito attratti l’uno dall’altra ma hanno allo stesso tempo una gran paura del sentimento che piano piano scopriranno.

Non sarà una passeggiata, la storia di Rose ed Eric è costellata da momenti sbagliati, frasi non dette, coraggio mancato ed una “ingombrante” Ex (di lui).

La lettura scorre piacevolmente e devo dire che lo stile dell’autrice mi è piaciuto molto. Raccontare una storia d’amore nella quale proprio le emozioni rappresentano un problema è stata una scelta originale a mio avviso, che da al romanzo il tocco che lo solleva dall’essere la “solita storia con il vissero felici e contenti”. Rose ed Eric faticheranno ad accettare questo sentimento, dovranno fare i conti con i propri limiti e con quanto amano se stessi.

La cover mostra un cuore simbolo per eccellenza dell’amore, custode delle emozioni per metà reale e per metà disegnato, non sono del tutto convinta che questa immagine renda abbastanza giustizia alla storia raccontata, personalmente avrei messo un altro soggetto, tuttavia cover a parte consiglio la lettura di questo romanzo, se non altro anche per riflettere su se stessi e su quanto possiamo sacrificare per amore.

AUTORE

ELLE CARUSO

Alessia Caruso è nata il 20 Settembre 1991 a Cosenza, città dove tuttora vive e studia. E’ prossima alla laurea in Economia presso l’Università della Calabria, ma non sa ancora cosa farà in futuro. Sa però che nel suo futuro ci saranno sempre i libri, il suo più grande amore.
Nel 2015 ha pubblicato il suo primo romanzo “Attraverso l’obiettivo” sotto lo pseudonimo di Elle Caruso.
Sempre con lo stesso nome ha pubblicato nel 2016 il suo secondo romanzo, “Emerald Gloom”.

La lettura e la scrittura sono le mie passioni fin da quando ho imparato entrambe le cose, la lettura è diventata nel tempo un porto sicuro, un modo per viaggiare nel tempo e nello spazio in compagnia di tanti amici. Leggo quasi ogni genere eccetto l’horror, amo in particolare il genere Distopico che oggi mi consente di essere la direttrice della collana Nhope. Oltre ai distopici amo i Romance che mi fanno sognare ed i Thriller. Faccio parte del gruppo della Bottega dei libri da quasi un anno e seppur lentamente, spero di continuare a dare il mio piccolo contributo letterario.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: