Libri,  Romanzo Rosa

Recensione: Il castello di Wheldrake di Francesca Serafini, da Il Seme Bianco editore

Il castello di Wheldrake Book Cover Il castello di Wheldrake
Silene
Francesca Serafini
Romanzo
Il Seme Bianco editore
1 febbraio 2019
ebook, cartaceo
144

Il castello di Wheldrake
Ayslin, un’orfana sassone, nell’ Autunno del 1066 si ritrova al centro dei giochi di potere tra due Re che si contendono il Trono Inglese, arrogandosi il potere di decidere del suo futuro offrendola in sposa a chi conviene loro. Sfuggita al matrimonio di stato, con un vecchio Laird scozzese, incontra, proprio come in una favola, nel profondo ventre di un folto bosco, l’uomo dei suoi sogni: Beowulf un guerriero normanno. Quando la fanciulla scopre che Re Guglielmo l’ha promessa al normanno, fugge di nuovo, decisa a non appartenere mai a nessun uomo. Beowulf non è felice all’ idea di doversi sposare, ma resta ammaliato dalla sua dolcezza e dal suo carattere ribelle. Onore, innocenza, perversione e violenza si mostreranno loro lungo la strada, troveranno la forza di scegliere l’amore?

Il castello di Wheldrake

L’amore nell’ XI secolo

Un romanzo, Il castello di Wheldrake, che si riesce a leggere facilmente in pochi giorni grazie anche alla semplicità della scrittura dell’autrice, Francesca Serafini. Pur con uno stile ricercato ed elaborato, visto anche il momento storico di cui tratta, resta un romanzo scorrevole e piacevole.

Molto abile l’autrice nel riuscire a trasportare il lettore in un mondo che si conosce solo dai libri di storia.

Immaginare e riuscire a descrivere un amore ambientato in un periodo storico così lontano nel tempo da noi non sarà stato per niente facile, ma la sua scrittura è riuscita a far galoppare la mia fantasia facendomi essere parte di questo romanzo.

Ambienti, personaggi, fatti ed emozioni sono descritti in maniera egregia. I protagonisti, Ayslin e Beowulf, hanno dei caratteri forti ed energici. la prima viene descritta come innocente, tenera ma anche testarda ed un po’ incosciente. Il secondo duro, arrogante ma dolce ed a volte simpatico.

Nel racconto ci ritroviamo nel castello di Wheldrake, nelle campagne e nei boschi che lo circondano ma anche a Londra nella corte del Re Guglielmo.

La storia d’amore che l’autrice racconta è molto delicata ed affascinante. Sembra una favola. E chi leggerà questo romanzo sognerà e spererà in un amore come quello dei protagonisti.

“Un uomo dal volto bellissimo incombeva su di lei.                                                         Beowulf  realizzò quanto fosse bella , vulnerabile, innocente e spaventata in quei pochi secondi durante i quali i loro occhi si persero gli uni negli altri.                                    – Chi siete?                                                                                                                                                            – E voi  di grazia chi siete mio signore?                                                                                                   – Mia signora sono Sir Boewulf De Bruise, normanno di nascita e ora vostro signore e      padrone. Presto la vostra gente sarà sotto il mio comando. Qual è il  vostro nome,        Milady?                                                                                                                                                              – Lady Ayslin Wheldrake. E nessun uomo sarà mai mio signore e padrone.”

Quindi non mi resta che consigliare di legger, Il castello di Wheldrake, a chi vuole distogliere lo sguardo dal presente ed immergersi in un mondo fantastico pieno di amore e passione.

Buona lettura

Francesca Serafini, nata a Roma, è cresciuta sognando eroi romantici ed eroine ribelli. Persa in mondi antichi, svolgeva innumerevoli lavori in campi diversi e studiava. Ritiene che scrivere sia una sorta di terapia per l’anima. Con Il Castello di Wheldrake, suo primo romanzo, vuole dare al lettore un momento di sogno e riflessione lontano dalla realtà. 

 

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: