I gigli non parlano Book Cover I gigli non parlano
Claudia Alessi
Romance
Albatros
7 luglio 2020
cartaceo
422

Si può amare veramente soltanto una persona? Questo è il dubbio che perseguita Azzurra, giovane e brillante tirocinante presso uno studio di avvocati, tormentata dal legame con due uomini l'uno l'opposto dell'altro: Max, il suo primo grande amore e Damiano, il desiderio proibito, il fuoco...

La giovane protagonista, che è anche narratrice, coinvolge il lettore nella sua travagliata vicenda al pari d'un amico al quale confidare i suoi più intimi pensieri. Insieme ad Azzurra si scivola, quasi senza volerlo, in un turbine di forti emozioni e colpi di scena che la vedono lottare contro i suoi stessi demoni: seguire il cuore o la ragione? L'amore di tutta una vita una passione che sembra una favola moderna?

“Quando ti chiedi se sei innamorato, lo sei già”

 

Azzurra è una giovane ragazza laureata in giurisprudenza alla prima esperienza lavorativa. La fortuna e il destino vogliono che al primo colloquio venga assunta e per di più nello studio dei suoi sogni.

Inizia questa meravigliosa avventura lavorativa che le fa fare esperienze uniche. Si trova bene con i colleghi e non ha problemi ad integrarsi con il team di lavoro.

Soprattutto ha un ottimo feeling con Damiano, il suo capo. Lui ed Azzurra hanno molte cose in comune, dalla passione per gli egizi, a quella per i cavalli, lo stesso gusto estetico e la stessa intelligenza che li porta al loro gioco preferito: sfidarsi in piccole cacce al tesoro e competere con piccole citazioni.

Azzurra si trova così incastrata tra un nuovo sentimento che piano piano sta nascendo e il suo amore di sempre, il primo amore, quello con cui ha costruito tutto il suo presente e con cui ha gettato le basi per il suo futuro.

Una tempesta di sentimenti ed emozioni contrastanti si scatena dentro di lei. Deve fare una scelta e farla in fretta. Sarà, però, la scelta giusta?

 

COMMENTO PERSONALE:

I gigli non parlano è un romanzo d’amore che parla dritto al cuore delle donne. La protagonista è una giovane ragazza, Azzurra, che racconta e ripercorre la sua storia in prima persona.

L’autrice utilizza un linguaggio a volte semplice, a volte più ricercato, ma che in ogni caso consente al lettore di immedesimarsi perfettamente nella protagonista.

I sentimenti e le emozioni provati da Azzurra sono gli stessi che molte di noi lettrici ci troviamo molto spesso a provare. Incatenate ad un amore che anche se si è consapevoli ormai è distante e destinato a finire non si è capaci di lasciare andare. Allo stesso tempo inebriate da mille sensazioni che da tempo non si vivono più e che fanno tornare un po’ come un adolescente al primo amore.

Avverto la silenziosa sfida intercorrere fra i due. Sono nel mezzo. Sono nel mezzo fra il passato e, forse, il futuro. Sono nel mezzo fra il certo e l’incerto.

L’inquietudine e la paura provata da Azzurra si rincorrono per tutto il racconto affiancandosi ai bellissimi momenti di intenso e profondo amore che prova con Damiano. Nonostante con lui si senta bene e sembra essere finita dentro la favola tanto sognata, ci vuole coraggio per spiccare il salto e lasciarsi indietro Max, suo compagno da una vita, colui con cui ha costruito progetti per il suo futuro.

Non riesco ancora a lasciare Max perchè lui è stato tutto per me, ma c’è Damiano, con cui non ho altro che sogni meravigliosi a cui non riesco a rinunciare. Dio solo sa quanto ci ho provato. Damiano scorre nelle mie vene come il mio sangue, è tutto ciò che  non sentivo da tempo, se non nel ricordo. La vita che potrebbe iniziare o la vita che avrebbe potuto essere?

Inoltre Azzurra per la prima volta si trova di fronte a sensazioni mai provate. Sempre ligia e attenta alle regole si trova dinanzi ad una nuova libertà a cui davvero è molto difficile resistere.

Io non voglio essere schiava dell’abitudine. Io non voglio ricalcare ogni giorno gli stessi percorsi. Voglio cambiare direzione. Voglio rischiare, io voglio il tormento, io voglio i colori. Voglio il coraggio di tentare. Voglio sbagliare. Voglio capovolgermi, voglio trasformare un errore in un sorriso. Voglio perdere la certezza per l’azzardo dell’incertezza. Voglio scappare dai consigli sensati, voglio in seguire un sogno. Voglio essere ardente desiderio.

In tutto questo non mancano momenti riflessivi sia per la protagonista, ma che anche per il lettore e soprattutto colpi di scena ed un finale inaspettato.

Un meraviglioso libro fatto di emozioni vere e pure, scritto in maniera elegante, quasi come se appartenesse ad un altra epoca. Stupende e travolgenti le lettere scritte che si trovano al suo interno.

Bravissima Claudia Alessi a coinvolgere in toto il lettore in questa storia d’amore e allo stesso tempo in un viaggio introspettivo tutto da vivere. 5 stelle.