Federica Moschetto, Happiness
Libri,  Narrativa

Recensione: “Happiness” di Federica Moschetto, Self-publishing

Happiness Book Cover Happiness
Federica Moschetto
narrativa, saggistica
self publishing
marzo 2020
ebook
62

Jessica è una giovane studentessa di Lecce. Da quando i suoi genitori si sono separati vive con sua mamma e il nuovo compagno. La sua quotidianità, però, è sempre spezzata dai continui spostamenti, che di città in città la obbligano a ricostruire ogni volta tutto da zero. Il suo unico desiderio è quello di sentirsi amata e di essere felice ma come tutte le ragazze della sua età si imbatte nelle prime e grandi delusioni d'amore. Nel lungo percorso che la porterà al raggiungimento del suo desiderio, dovrà passare attraverso ad un evento molto drammatico che cambierà per sempre il suo modo di affrontare la vita.

 

 

“Finalmente anche io dopo tante disavventure in tante città, sono tornata a sorridere con il sole in faccia”

 

In queste calde giornate di agosto mi sono immersa nella lettura di Happiness di Federica Moschetto, una giovane studentessa di lingue siciliana.

Non avendo mai letto nulla di questa scrittrice mi sono fatta convincere dal suo bel titolo.

Felicità.

Per molti potrebbe essere un concetto astratto, una chimera, ma di fatto non lo è: tutte le nostre scelte, dal lavoro, all’Università, dal partner ai figli, si basano sul profondo e umano desiderio di essere felici. Quindi, un po’ spinta dalla curiosità, e da un titolo così positivo mi sono dedicata a questo racconto.

Jessica, la protagonista, è una studentessa di diciassette anni, che nel corso della storia vive numerose avventure, sempre alla ricerca di una sua serenità personale, confrontandosi con amori non corrisposti e amicizie sincere, alla ricerca di un pizzico di gioia nella sua vita complicata.

Federica Moschetto, Happiness

 

Federica ci mette tutta se stessa nel raccontare questa storia in cui il cuore fa da guida alle sue parole. Per via della sua giovane età e della sua poca esperienza, il racconto a volte mostra delle imprecisioni che rendono difficile una lettura scorrevole del testo.

La voce narrante cambia per poche pagine e non sempre è facile seguire la storia. Tuttavia ritengo non sia facile mettersi a nudo scrivendo qualcosa di proprio e credo che questo coraggio vada assolutamente premiato.

Quando si lavora su se stessi, imparando dai propri errori e cercando di migliorarsi sempre, anche i sogni più lontani si avvicinano a noi. E questa per me è la vera via per la felicità.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: