Animali,  Libri,  Recensioni,  Studi culturali e sociali

Recensione: “Felixia. Una favola animalista” di Anna Zilli

Felixia. Una favola animalisra Book Cover Felixia. Una favola animalisra
Anna Zilli
Favola
Ass. Terre Sommerse
20 luglio 2019
Cartaceo
128

Prima di lasciare il mondo, Leonardo da Vinci ha una visione di un futuro di distruzione e devastazione per la Terra. Solo un essere puro ed incontaminato dalle ombre umane può salvarla: una bambina aliena creata dalle sue mani di artista, che prenderà vita per ristabilire il patto di amore e rispetto tra il genere umano e la famiglia animale che gli umani hanno tradito. Felixia, accompagnata da tre inseparabili amici - una gatta, un rospo ed una farfalla - compierà un viaggio iniziatico per conoscere il deplorevole comportamento degli umani nei confronti degli animali, fatto di violenza e sfruttamento, di uso e consumo, di indifferenza e spietatezza. Per salvare il mondo, Felixia comunicherà con tutti i bambini del mondo, che inizieranno una rivoluzione inarrestabile. Età di lettura: da 9 anni.

Una storia d’amore e di presa di coscienza…

Eccoci di nuovo qui con una delle nostre recensioni carissimi bottegai.

Oggi voglio parlarvi di “Felixia. Una favola animalista” un libricino anzi, di una vera e propria favola che, devo dire, da onnivora quale sono, mi ha fatto riflettere ed emozionare molto.

Ma andiamo per step.

Felixia. Una favola animalista” è un piccolo libro rivolto soprattutto ai piccoli lettori eppure, nonostante ciò, ritengo che si un’ottima lettura anche per un pubblico più adulto.

La storia narra di Felixia, nata dalla mente di Leonardo Da Vinci che, oltre ad essere un noto uomo d’arte, fu anche uno dei primi precursori del vegetarismo.

Alla figura di Felixia si uniscono anche una gatta, una farfalla ed una rana che la accompagneranno durante la sua missione  sulla Terra.

Si, perché a Felixia è stato affidato un compito importantissimo, ovvero quello di mostrare ai i bambini quanto di più orrendo accade agli amici animali. Per fare questo Felixia dovrà affrontare un viaggio emotivamente orribile durante il quale, lei stessa, osserverà le atrocità di cui sono capaci alcuni esseri umani.

Una storia davvero toccante quanto terrificante quella nata dalla penna dell’autrice che, con maestria e ottima padronanza della lingua, cerca di risvegliare nel lettore quella sensibilità che in fondo dovremmo avere.

I fatti narrati, nonostante siano raccontati con semplicità, mostrano vicende reali quanto indicibili, ma sempre esposte con estrema delicatezza per non scioccare i lettori più piccoli.

Molti sono gli argomenti toccati dall’autrice. A partire dal regime alimentare sino alle metodologie con le quali si ricavano alcuni capi di abbigliamento. Dalle attrazioni per lo svago che utilizzano animali ai mezzi di trasporto. E non ultimi, gli esperimenti per testare varie tipologie di prodotti chimici.

La Zilli, grazie ai suoi racconti, riesce ad indurre il lettore a visualizzare quanto da lei narrato. Ciò suscita inevitabilmente sentimenti contrastanti che risvegliano in quest’ultimo considerazioni sulle quali mai  probabilmente mai aveva ragionato.

Un libro adatto a tutti, ma da leggere con la consapevolezza che all’interno della storia, “vive” il pensiero e la filosofia di vita dell’autrice.

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: