Distopico,  Libri,  Recensioni

Recensione: Di Ferro e di Acciaio di Laura Pariani

Di Ferro e di Acciaio Book Cover Di Ferro e di Acciaio
CroceVia
Laura Pariani
Distopico/contemporaneo
NN Editore
15 febbraio 2018
ebook
187
https://www.amazon.it/gp/product/8899253757/ref=s9u_simh_gw_i1?ie=UTF8&pd_rd_i=8899253757&pd_rd_r=cff8ab8e-64ec-11e8-a326-27fe678da0b6&pd_rd_w=MdNAG&pd_rd_wg=wQuei&pf_rd_m=A11IL2PNWYJU7H&pf_rd_s=&pf_rd_r=970H9XTVXTW2VSHX9YD9&pf_rd_t=36701&pf_rd_p=65dab04e-e167-43b2-8a87-d61d89060235&pf_rd_i=desktop

L'operatrice h478 ha l'incarico di sorvegliare il soggetto-23.017, una donna vestita di nero che si aggira per la Città in cerca del figlio, scomparso in circostanze a lei ignote. L'operatrice sa che il ragazzo è in carcere per attività sovversive, e segue su un monitor questa madre incredula aggirarsi instancabile nonostante divieti, barriere e continui dinieghi. Piano piano, la forza di quell'amore materno smuove qualcosa nell'animo dell'operatrice, così come le parole del ragazzo hanno scosso l'animo indifferente di altre donne, che in coro raccontano questa storia ambientata in un passato prossimo venturo, dove i nomi sono stati eliminati e le parole chirurgicamente rimosse per cancellare memoria, speranza e passione.

 

“Non sai che le donne non possono cambiare gli uomini? Solo la vita può cambiarli. Ma forse neppure questo: la vita fa quello che vuole, non quello che vogliamo noi”

Di Ferro e di Acciaio vi dico da subito non è una lettura facile. La copertina con la corona di spine e questa donna con una rosa in mano,  fin dall’inizio fa presupporre che non avremo tra le mani una lettura leggera. E così è, fin dalle primissime righe “Il silenzio ha il colore grigio della cenere mista a sabbia“. Questo incipit racchiude in se l’atmosfera del racconto, il lettore viene catapultato in un mondo asettico e meccanico, leggendo mi è sembrato di vedere le atmosfere del film Blade Runner 2049.

Il mondo distopico, descritto dall’autrice Laura Pariani, è ricco di sensazioni ed a mio avviso colori cupi, fatti apposta per descriverci una moderna passione, quella che vive Maria N, perennemente in cerca del suo Jesus. La ricerca avviene in un mondo in cui le persone sono numeri, sorvegliano altre persone attraverso i rilevamenti effettuati da droni. Tutto è proibito ogni forma di emozione viene ridotta alla registrazione di un memonastro. Si va a dormire prendendo una pillola, una legge stabilisce quando è tempo di morire. Luisine H478, la nostra protagonista, è addetta alla sorveglianza di una donna, Maria N, che cerca suo figlio Jesus; la storia che si snoda tra le pagine, ci porta capitolo dopo capitolo ad aggiungere pezzi di un puzzle dall’epilogo non proprio scontato.

Tutto questo è contornato da un lessico che presenta diverse espressioni colloquiali e dialettali, che tuttavia a mio avviso non facilitano la lettura, motivo per cui ho scelto di assegnare solo 3 stelle al giudizio.

AUTORE

LAURA PARIANI

La lettura e la scrittura sono le mie passioni fin da quando ho imparato entrambe le cose, la lettura è diventata nel tempo un porto sicuro, un modo per viaggiare nel tempo e nello spazio in compagnia di tanti amici. Leggo quasi ogni genere eccetto l’horror, amo in particolare il genere Distopico che oggi mi consente di essere la direttrice della collana Nhope. Oltre ai distopici amo i Romance che mi fanno sognare ed i Thriller. Faccio parte del gruppo della Bottega dei libri da quasi un anno e seppur lentamente, spero di continuare a dare il mio piccolo contributo letterario.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: