Narrativa,  Recensioni,  Studi culturali e sociali

Recensione: “Come il miele sugli spiedini” di Elisa Vagnarelli, Bertoni Editore

Come il miele sugli spiedini Book Cover Come il miele sugli spiedini
Elisa Vagnarelli
Narrativa
Bertoni Editore
Novembre 2019
cartaceo, ebook
113

Antonio, Luca e Pietro: i tre uomini della famiglia Spiedini. Felice della sua vita in campagna, Antonio – Tonio per gli amici – si rammarica però di non riuscire ad avere un rapporto più sereno con il proprio figlio. È convinto che, fosse stata ancora viva la sua dolce moglie Franca, tante cose non sarebbero successe e – forse – Luca non si sarebbe allontanato tanto. Luca è troppo preso dai suoi affari che vanno male, per rendersi conto di quanto stia succedendo al padre e per comprendere quanto lui stesso sia l’unico responsabile di tanti dubbi e di tanta tristezza. Riesce a malapena a star dietro alle esigenze di suo figlio Pietro che – mentre tutto intorno è un gran caos – cerca di non farsi cambiare dal divorzio dei genitori e ce la mette proprio tutta per rimanere il bravo ragazzino che tutti conoscono. Toccherà ad una piccola, inaspettata, eroina salvare la situazione. Perché, quando i problemi si fanno davvero seri, serve l’aiuto di chi se ne intende in fatto di famiglia e di organizzazione.

Una giovane ape regina, sopravvissuta per caso ad una morte che – stando alle conoscenze di Tonio in fatto di apicoltura – avrebbe dovuto essere certa. Un vecchio album di famiglia, con dentro l’idea giusta. La voglia di farcela e di andare avanti insieme. Chi l’avrebbe mai detto, che il miele sta benissimo non solo su una fetta di pane. Tanto azzeccato, quanto il cacio sui maccheroni. Come il miele sugli spiedini; allora. E sia, con allegria!

 

“Chiunque abbia avuto modo di sostare almeno un pò nella piazza di un piccolo paese, magari rimanendo seduti su una delle panchine sistemate tra le aiuole dei giardinetti, o passeggiando mano nella mano con una persona cui si tiene molto, sa che sono speciali e immuni dallo scorrere del tempo. Sa anche  che questi luoghi sanno diventare magici, quando c’è di mezzo un mercatino di qualunque genere.”

 

 

Nonno Tonio, il piccolo Pietro e Luca sono i tre uomini di casa Spiedini.

Luca, il papà del piccolo Pietro, è un uomo deluso dalla vita. Reduce dal fallimento del proprio matrimonio e amareggiato per non essere riuscito a realizzare il sogno della propria vita, affronta le giornate con indifferenza e freddezza, soprattutto nei confronti del padre e del figliolo.

Nonno Tonio invece è un uomo legato ai ricordi e alla defunta moglie. Adorabile con il nipote soffre tremendamente per l’atteggiamento che il figlio Luca ha nei suoi confronti.

E poi c’è il piccolo Pietro che, nonostante la tenera età, comincia a domandarsi il perché del comportamento scostante del padre.

Ma si sa, le cose a volte possono cambiare velocemente, e anche solo un piccolo gesto può trasformare un gelido rapporto e farlo tornare quello di una volta.

E veniamo a noi…

Delicato e genuino “Come il miele sugli spiedini” è un romanzo ricco di emozioni e di amore.

L’amore per la famiglia, la passione per tutto ciò che è autentico e il desiderio di serenità sono gli ingredienti che fanno di questo libro una bellissima lettura.

L’autrice, con il suo stile raffinato ed un lessico di semplice comprensione, coinvolge il lettore nelle vicende narrate trasmettendo positività e conducendo letteralmente quest’ultimo nei luoghi descritti.

Un libro sicuramente adatto a chi sta affrontando un brutto periodo e che desidera una lettura leggera che doni sicuramente belle sensazioni.

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: