Che nessuno s'innamori Book Cover Che nessuno s'innamori
Paola Russo
romanzo rosa
Words Edizioni
10 maggio 2020
ebook
438

Dinamica, solare, fanatica del risparmio tendente pericolosamente al tirchio: Virginia Johnson è una 28enne di Greenfield trapiantata a Boston, dove dirige un prestigioso atelier. Una sera, per caso, incontra il ricco imprenditore Dorian Gregory e, per una serie di coincidenze, gli salva la vita. Due mesi dopo l'uomo si presenta da lei offrendosi di ricompensarla generosamente, anche se intende farlo alle sue condizioni. Mentre Virginia pensa a come sfruttare quella opportunità, lei e Dorian iniziano una strana amicizia fatta di sarcasmo, occhiatacce alla Clint Eastwood, un finto fidanzamento e… stranissime lezioni di sesso.

 

«Lo so cosa credevi» lo interruppe lei «è quello che credono tutti. Le persone si fanno le loro idee sul tuo conto, basta non smentirle e il gioco è fatto»

Virginia è una bella ragazza, ma come spesso accade ne è inconsapevole. Fin da subito è descritta come una ragazza indipendente, vive da sola in un appartamento di Boston, vivace ma in fondo nasconde un segreto. Il libro ruota intorno ad esso. L’autrice gioca molto con la linea sottile tra il detto e non detto, lascia piccoli indizi per poi “quasi riprenderseli” per far cambiare punto di vista al lettore e dare svolta alla storia.

La vita della protagonista subisce una svolta inaspettata quando incontra Dorian, imprenditore ricco, uomo tutto d’un pezzo, magnetico ma anche molto scorbutico. Virginia si troverà inaspettatamente a prestare soccorso all’uomo, che vorrà a tutti i costi sdebitarsi con lei.

Il racconto procede lineare e il lettore può conoscere, a mano a mano, nuovi elementi personali dei due protagonisti: l’elemento che mi è piaciuto di più è proprio questo. L’autrice è riuscita a coinvolgermi nella crescita personale dei suoi personaggi, a condividere con loro gioie e dolori, soprattutto durante un racconto d’infanzia di Virginia.

L’ironia di Virginia nei confronti di Dorian, a tratti l’ho trovata un po’ esagerata; è vero che esistono persone “pesanti” che vogliono avere sempre ragione, ma questo elemento stona un po’ con la descrizione di ragazza indipendente e “fatta da sé”. Dorian da parte sua non smette mai di stuzzicare Virginia, ma, alla richiesta di quest’ultima di risolvere “il suo problema”, lui accetta con molto tatto.

Vorrei spendere due parole su questo “problema” di Virginia: nel contesto in cui è descritto, e come poi si svolgeranno abbastanza velocemente le cose, personalmente ho trovato qualche discordanza. Appurato che la ragazza voglia risolverlo velocemente, poiché il suo attuale ragazzo sta ritornando in città, io mi sono chiesta: ma era davvero necessaria tutta questa fretta? Probabilmente ho un’idea diversa del rapporto di fiducia che si instaura tra due persone, ma credo sempre che sia meglio una “imbarazzante” verità che una “esperta” bugia.

Gli altri personaggi, come l’amica Jane, il fidanzato Mike, sono ben amalgamati nella storia, anche se sul personaggio di Mike mi sarebbe piaciuto sapere di più.

La svolta piccante, che si ha con le lezioni di sesso (come anticipato dalla sinossi del libro), l’ho trovata un po’ banale. Secondo me gli elementi c’erano tutti, ma l’autrice ha giocato male le sue carte. All’inizio di queste situazioni intime, mi sembrava quasi “una forzatura”, complice forse l’ispirazione ma poi modificazione presa da alcuni celebri romanzi che hanno fatto appassionare il pubblico femminile.

Il finale è carino, ma forse un po’ scontato. Sicuramente la rivincita personale di Virginia sulla perfida cugina… un vero tocco di classe con una punta di vendetta.

Nel complesso mi sento di dare tre stelle perché non ho trovato errori di sintassi, la trama e i personaggi hanno comunque un filo logico e conduttore. Il libro si legge in modo scorrevole fino alla fine.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: