Libri per ragazzi e bambini,  Recensioni

Recensione: Bucaneve nel regno sotterraneo di Paolo Fumagalli. Dark Zone

Bucaneve nel Regno sotterraneo Book Cover Bucaneve nel Regno sotterraneo
Dark Zone
Paolo Fumagalli
Libri per ragazzi e bambini
Dark zone
19 aprile 2018
Kindle e cartaceo

Bucaneve, colpita da una misteriosa malattia che nessuno sa spiegare, è una bambina che ama le storie raccontate dalla madre e i sogni a occhi aperti. Un'avventura più strana di qualunque fantasia la aspetta in un mondo notturno e misterioso, abitato da bizzarre creature legate alle tenebre e all'occulto. È l'inizio di una serie di incontri con gatti e corvi parlanti, streghe che vivono nella foresta, solitari becchini, cavalieri senza testa, scheletri e altri personaggi tanto sinistri quanto buffi e stravaganti. Conoscendo meglio le atmosfere oscure e divertenti del Regno Sotterraneo, Bucaneve scoprirà che anche la Morte in persona può sognare e cercherà un modo per tornare alla realtà... Età di lettura: da 10 anni.

“Un sogno dentro a un sogno, perché no? Forse si tratta di un continuo susseguirsi, che potrebbe davvero andare avanti all’infinito, se anche i personaggi dei tuoi sogni si mettessero a loro volta a sognare.“

RECENSIONE

A volte si dice il destino: ho appena terminato di leggere e quindi di recensire un libro intitolato “Regina di cuori” e in cosa mi imbatto involontariamente? In un romanzo scritto immaginando di trasporre “Alice nel paese delle meraviglie” in un racconto dark.
Bah! Nulla da eccepire per il tipo di scrittura, anzi! Fumagalli scrive in modo divino, sembra delineare con pennelli e colori le varie scene che si susseguono nel libro. I personaggi sono “vivi” ma le troppe affinità con i libri di Lewis Carrol, che l’autore dichiara di adorare, rendono, in alcuni punti, il narrare leggermente noioso.
Dalla prefazione dell’autore e dalla copertina, che riprende Bucaneve accanto ad alcune lapidi, ho pensato di leggere un libro tetro, denso di cadaveri e mostri invece mi sono ritrovata a leggere un libro per bambini! Confesso, non ho letto ne la trama ne le recensioni presenti nei vari blog e pertanto, quando ho appreso che il romanzo era per ragazzi, sono rimasta basita. Effettivamente poi, proseguendo nella lettura, si nota che, al contrario del più famoso “Alice”, che è tutt’altro che un libro per ragazzi, il target a cui questo romanzo è dedicato è abbastanza azzeccato: non sono presenti scene truculente anche se i vari accenni a cimiteri e morti non lo rendono certo un libro adatto ad essere letto prima di dormire.
Nonostante la trama, non originalissima, posso a mio modesto parere dire che è un libro che sicuramente potrebbe piacere a qualche teenagers amante del soprannaturale e delle ambientazioni dark nonché a qualche adulto rimasto un po’ bambino e che soprattutto ha adorato i libri di Lewis Carrol

AUTORE

PAOLO FUMAGALLI

 

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: