Fanfiction,  Libri,  Narrativa contemporanea,  Recensioni

Recensione: “Born to be me” di Viola Cinelli, Youcanprint

Born to be me Book Cover Born to be me
Viola Cinelli
fiction
Youcanprint
6 luglio 2020
ebook
165

L’adolescenza è uno dei passi inevitabili e fondamentali verso la vita vera, forse quello più difficile da superare per Camilla, una ragazza schiva e poco incline ai sentimentalismi, che in linea con il suo carattere, sembra affrontare questo periodo con distacco e insofferenza. Ha una famiglia stabile alle spalle, resta fedele a pochi amici e ad un unico sconfinato amore per la sua moto.

In sella ad essa riuscirà a superare diverse difficoltà, ma la vita si sa che riserva sempre nuove sorprese… a volte belle, altre volte brutte. Scoprirà la perdita, l’amore e l’abbandono. Proverà cosa sia il dolore in tutte le sue forme e tutti quei sentimenti intenzionati a farla crollare incideranno su di lei in modo totalitario. E lei, come dominerà tutto questo?

“C’è chi è nato per la routine e c’è chi per il vivere giorno per giorno. “

 

Camilla è una ragazza appena diciottenne all’ultimo anno delle superiori. Apparentemente ha tutto ciò che una ragazza della sua età potrebbe volere: una bellissima famiglia e degli ottimi amici. In realtà, secondo lei, tutto ciò che la circonda assume un unico colore, il grigio.

Fa fatica  a socializzare, non si cura per nulla a livello estetico, è spesso scontrosa ed odia qualsiasi tipo di contatto fisico; come se un semplice abbraccio potesse invadere il suo spazio e la sua privacy.

Dietro a questo muro apparentemente invalicabile però, Camilla è una ragazza che ha un enorme bisogno di essere amata per ciò che è. Ha una sensibilità fuori dal comune e anche lei ha tanto da dare, basta saper aspettare i suoi tempi e tenere i suoi ritmi.

L’ unico suo grande amore è la sua Ninja; solo la sua moto sa darle quelle emozioni che tanto cerca e la rendono libera.

Non sa cosa sia l‘amore, anzi si. Vuol dire dipendere da qualcuno, averne bisogno. Lei non vuole questo, non crede nell’amore. Si sa, tuttavia, che quando arriva non si può fare proprio nulla per fermarlo.

Top 10 Sportsbike Of 2018 | Top Speed

COMMENTO PERSONALE:

Born to be me è una storia abbastanza breve, raccontata in prima persona e con un paio di capitoli alternati a Matteo, l’altro protagonista. Ha un lessico semplice ed un ritmo sostenuto che lo rendono molto piacevole.

E’ facile immedesimarsi nei vari personaggi, soprattutto in Camilla, nella quale la stessa autrice ammette di identificarsi. Le emozioni, quindi, sono rese ancora più vere e sincere.

Uno dei primi temi di cui parla l’autrice è quello della perdita di qualcuno di importante. Non è facile riprendersi da una perdita così dolorosa, ma la vita continua e come tale deve essere vissuta.

Nel dolore ci sprofondo. Ed il buio diventa il mio compagno. I miei giorni di ragazza spensierata non ci sono più, hanno lasciato posto a giornate di pura agonia. Questa dolorosa perdita mi ha messo davanti agli occhi una realtà ignota fino ad ora, con la quale devo convivere e farmi forza, ogni santissimo giorno.

Altro tema che si incontra è quello del primo amore, importantissimo per qualsiasi ragazza. A quell’età si è convinti di essere forti e di poter affrontare la vita da soli, invece quello di cui si ha bisogno, è solamente qualcuno con cui poter condividere le cose belle e brutte che ci accadono.

I miei occhi si spalancano all’improvviso. Amore. Una parola così breve che cela dei significati enormi. L’amore è il rispetto e la complicità. L’amore è passione e a volte tormento. L’amore lo si concede quando c’è fiducia. L’amore è volere solo il bene di quella persona. E’ quando, in sua assenza, ti manca la terra sotto i piedi. L’ amore è conforto e sostegno. È un turbinio di emozioni che ti fa volare e poi stramazzare al suolo. L’amore è tutto e niente.

L’autrice, inoltre, è molto abile a mostrare come viene vissuto il delicatissimo e difficile periodo dell’adolescenza. Confusione e sbalzi d’umore sono all’ordine del giorno. Adolescenti: il bello di crescere - Noi Siamo FuturoDa tutto nero a un arcobaleno di colori nel giro di un attimo.

La vita di un adolescente non è mai così facile e anche se lo fosse, se tutti i pezzi del puzzle fossero al loro posto, non lo sarebbe lo stesso. Questa guerra interiore che nasce a prescindere dalla famiglia, dagli amici e dalle persone che ti circondano.

Nel complesso è un libro molto bello e pieno di emozioni. Leggero e scorrevole, a tratti mi ha riportato alla mia adolescenza. 5 stelle

E voi, amici lettori, come pensate vadano affrontati i problemi adolescenziali, soprattutto in questo periodo di forte crisi anche valoriale?

 

 

 

L’autrice: Viola Cinelli

Sono Viola, un’inguaribile sognatrice anche se non proprio romantica.
Credo nel lieto fine ma non al principe azzurro.
Mi ritengo realista e positiva… e con una sfrenata passione per la scrittura.
Vivo nella meravigliosa Toscana, immersa nel verde, dove trovo pace e tempo da dedicare alla mia passione. dedicare alla mia passione. Adoro guardare il cielo e fotografarlo in ogni sua sfumatura.
Born to be Me, è il mio primo romanzo.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: