Recensioni

Recensione: Bliss Pura gioia di Stefania Bernardo. Selfpublishing

Bliss Pura gioia Book Cover Bliss Pura gioia
Stefania Bernardo
Erotic Romance
Self Publishing
marzo 2020
ebook/cartaceo
230

Sofia, giovane donna in carriera, invidiata e odiata dalle altre donne dell’ufficio, ha una relazione passionale con Samuel Lentini, un importante manager nel settore marketing, nonché suo capo; circondato dal lusso e dall'ostentazione.

 

 

 

“Le mancava la capacità di perdersi in quel sentimento, e sperò che lui potesse avere l’accortezza di restarle al fianco, nonostante l’aridità che ancora le seccava l’anima”.

 

Sofia, intelligente, bellissima ha un carattere dolce e sostanzialmente è una romantica sognatrice anche se ha bisogno “d’indossare” una corazza per riuscire a stare al fianco a quest’uomo privo di scrupoli.

Samuel è molto ricco, bellissimo e anche molto ambito da tutte le donne; ha una personalità disinibita ed è sempre sicuro di sé. Il suo fare determinato piace molto a Sofia, la quale si sente una privilegiata nel vivere questo rapporto pur sapendo che è essenzialmente basato sul sesso e sul potere.

Samuel è un uomo freddo, presuntuoso e sa benissimo come domare Sofia, conscia di non saper resistergli anche se in cuor suo spera sempre di ufficializzare questa loro storia.

Ecco che nella vita di Sofia si affaccia Riccardo, bellissimo, dal fascino naïf, fumettista e proprietario di una libreria nel centro di Torino; lui non ha bisogno di abiti firmati, di giacca e cravatta perché la sua bellezza è autentica.

 

 

Come spesso capita, le loro esistenze s’incrociano a seguito di una delusione nel rapporto di Sofia la quale nota subito i bei modi e le attenzioni che Riccardo ha nei suoi confronti. Un animo nobile, l’opposto di Samuel che porta colore e gioia nella vita della donna.

Con grande destrezza e sensibilità, l’autrice affronta il tema dell’amicizia, presentandoci l’amica del cuore della protagonista, sempre pronta ad ascoltarla, sostenerla e soprattutto consigliarla. Per Sofia, quest’amicizia è molto importante, è un supporto sicuro quando il suo cuore va in mille pezzi e quando si accorge che la sua esistenza tentenna ormai fra due uomini…

 

“Gli esseri umani avevano a disposizione centinaia di parole, decine e decine di combinazioni per esprimere nel dettaglio sentimenti, viaggi, opportunità. Eppure, in alcuni momenti sembravano perdere la capacità di comunicare.”

Da una parte la travolgente lussuria, dall’altra il romanticismo e la dolcezza. L’ardua decisione fra proseguire una brillante carriera inseguita da tanto tempo oppure lasciarsi cullare da una vita felice nella sua semplicità e costellata d’amore e pura gioia senza abbandonare i propri sogni fino ad oggi messi in disparte.

Lo stile adottato dalla scrittrice appare subito molto scorrevole, i termini scelti non sono mai inappropriati o volgari, nemmeno nelle descrizioni elaborate di sesso.

La struttura del racconto risulta molto elegante, rendendo la narrazione molto piacevole e stimolante.

Benché si tratti di un romance, la forma del racconto è molto curata e le descrizioni degli stati d’animo di ogni personaggio riesce a raggiungere il cuore del lettore.

Un romanzo coinvolgente, in cui due uomini con personalità opposte si contendono l’amore della bella Sofia. Con abilità, l’autrice ci guida fino all’epilogo sostenendo ininterrottamente un ritmo fra il misterioso e il sentimentale arrivando così all’apice della Pura Gioia.

Beatrice Castelli

 

Stefania Bernardo è attualmente iscritta all’università degli studi di Torino alla facoltà di giurisprudenza, indirizzo di Diritto ed Economia per le imprese. Ha frequentato l’istituto tecnico G. Jervis di Ivrea conseguendo il diploma in tecnico della gestione aziendale. Prima dell’università, ha lavorato per tre anni presso un’azienda come segretaria amministrativa. Il suo primo romanzo è dedicato ai pirati. Da sempre si è interessata al particolare periodo storico che va dal 1700 al 1720, in cui i Caraibi sono stati lo scenario di azione di uomini come Calico Jack, Barbanera, Back Bart. Un’ epoca affascinante ma crudele. Un terreno fertile per storie cariche di azione e di avventura.

Béatrice Castelli vive a Torino, cresciuta a Parigi fino all’età di 17 anni, coltiva sin dall’età di otto la passione per la lettura e quella della scrittura. A dieci anni leggeva Crime et Châtiment  di  Dostoïevski,  preso per caso dalla fornitissima  biblioteca di suo padre, senza sapere ancora nulla di questo scrittore. A 17 anni, con tutta la famiglia si stabilisce in Italia a Torino, dove dovette imparare l’italiano. Lo studio per la letteratura italiana l’appassiona in fretta, come da piccola per quella francese, iniziai così a scrivere pensieri in entrambe le lingue. Ha frequento l’interpretariato di Torino con il desiderio di tradurre libri per la sua casa editrice preferita: l’Adelphi. Purtroppo incontra sul suo cammino molte difficoltà per arrivarci e così si ritrova a tradurre testi tecnici per nulla entusiasmanti… L’amore per la scrittura l’accompagna da sempre.  Non avendo mai nessuno a chi confidare i suoi pensieri, scrive per se stessa. Ha pubblicato, per due case editrici, poesie d’amore in due diverse raccolte, una per Segnidartos l’altra per Rupe Mutevole Ed. e una favola per bambini sempre per Rupe Mutevole. In alcuni siti letterari ha pubblicato inoltre dei racconti brevi. In questo momento ha un romanzo già ultimato nel cassetto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: