Libri,  Narrativa

Recensione: Bianca di Francesca Pieri edito da DeA Planeta

Bianca Book Cover Bianca
Francesca Pieri
Narrativa
DeA Planeta
26 febbraio 2019
Kindle cartaceo
222

Bianca

Per sentirsi legate da una profonda, innata complicità, non è indispensabile conoscersi da tanto tempo. È quello che Costanza e Silvia scoprono incontrandosi per caso in un'occasione di lavoro: in un batter d'occhi si riconoscono e si rivelano tutto di loro stesse, compreso il desiderio di essere madri, che diventa il centro delle loro confidenze. Costanza ha trentacinque anni e un matrimonio solido. Silvia è poco più grande di lei e separata di recente. A distanza di pochi mesi l'una dall'altra, si ritrovano entrambe in attesa di un figlio. Le loro giornate scorrono all'unisono, nutrite dalla stessa felicità, dalle stesse speranze. Fino a quando il destino decide di stravolgere ogni previsione. Spinte in direzioni opposte, le due amiche si trovano costrette a guardare le loro vite allo specchio, nel confronto continuo tra quello che è e quello che invece sarebbe potuto essere. Un incrocio di coincidenze difficile da comprendere le spinge verso un futuro incerto, tutto da ridisegnare. Vicine e lontane nello stesso momento, attraverseranno la rabbia, il rimpianto, la solitudine, la diffidenza, nel tentativo necessario di essere, nonostante tutto, madri. L'esordio di Francesca Pieri è soprattutto una sottile, coraggiosa indagine sull'amicizia femminile e sui meccanismi che accompagnano le scelte più complesse, quelle che riguardano la maternità e la vita nel suo divenire.

Bianca

La forza dell’amicizia

Questo di cui vi parlo oggi è un romanzo d’esordio di una scrittrice, Francesca Pieri, che riferendosi ai lettori dice:

” Questo romanzo racconta una storia vera, la mia.”

La sua è una scrittura nuova, curiosa e particolare che pur trattando argomenti di vita quotidiana rende il lettore interessato e desideroso di conoscere i risvolti di questo romanzo.

Ho trovato l’autrice estremamente coraggiosa nel trattare temi così duri soprattutto se si pensa che è il suo primo romanzo. Non ha avuto il timore di cadere nel vortice della pietà. Pietà che molto spesso si prova nel leggere determinate storie. Anzi ne fa un punto di svolta, un’esperienza da cui trarne la forza per andare avanti.

Tutto ciò è mescolato, molto bene, alla storia di un’amicizia, fatta sicuramente di affetto ma dove non manca un punto d’invidia e competizione.

Due amiche, Costanza e Silvia, in cui tante di noi si possono riconoscere e che vivono le loro vite tra alti e bassi, gioie e dolori ma che lo fanno insieme come due sorelle, anzi di più. Questa è la “Sorellanza”, un rapporto di solidarietà ed aiuto reciproco.

“Avevamo entrambe gli occhiali da sole e senza volere ci eravamo trovate su una panchina assolata, in posa per una foto. Abbracciate, allacciate, unite, con la mano alzata in segno di vittoria, davanti a uno sconosciuto reclutato sul momento che ci fermava, in quell’ immagine, in quell’ istante, in cui eravamo noi, Costanza e Silvia, allora.”

Il racconto lascia un senso di perdita che in un modo o nell’altro ognuno di noi ha provato nella propria vita ma che ti aiuta a capire che anche le cose più brutte hanno un senso e servono per andare avanti.

“Un trenino su cui caricare il dolore, farlo viaggiare sui binari di una nuova esistenza. Un dolore da tenere addosso, la ferita che segna la vita, la ferita che non ho mai voluto dimenticare.”

Questo è ciò che accade alle due amiche unite e separate dalle loro gioie, dai loro dolori, dalla loro disperazione e dal loro coraggio.

“Io avevo Marco, tu avevi me. Lo dico con un lampo di amore enorme che mi trapassa ancora il petto”

Consiglio questa lettura a chi ha voglia d commuoversi, ma non vi preoccupate perché il finale sarà pieno di speranza.

Buona lettura

Francesca Pieri

Francesca Pieri da alcuni anni è responsabile dell’ufficio stampa di Donzelli Editore. Questo è il suo primo romanzo, di ispirazione autobiografica.

 

Potete incontrarla al Salone del Libro 2019.

 

 

 

 

 

 

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: