Il mistero della bambina risorta Book Cover Il mistero della bambina risorta
Vincenzo Malavolti
horror
Self-publishing
30 aprile 2020
cartaceo

La rubrica NOI PER VOI vi segnala un horror malinconico e umano, che lascerà il lettore veramente attonito, con un finale sorprendente: “Il Mistero della bambina risorta” di Vincenzo Malavolti

Il 30 settembre 1963, in un piccolo paese di collina, durante una serata di festa, alla vigilia del suo primo giorno di scuola, Marina, una bimba bellissima, muore improvvisamente, gettando nello sconforto la sua famiglia.

Quarant’anni dopo, alla mezzanotte di quello stesso giorno, il suono di un campanello rompe il silenzio della casa nella quale aveva abitato…

Una storia dagli aspetti teneri e tenebrosi, avvolta nel più profondo dei misteri… Un horror malinconico e commovente.

 

L’autore

Vincenzo Malavolti ha esordito nel 2003, proprio a Brisighella con il romanzo storico ‘La Tessera’ ambientato nel suo paese natio, poi ha proseguito con varie storie in parte autobiografiche, prima di dedicarsi al thriller ed al mistero con lo pseudonimo di Vincent W Mallory.

Dopo una breve interruzione e una pausa dedicata ai libri per l’infanzia, nel 2013 è tornato al romanzo storico e alla saggistica. Il Koreano, ambientato ai tempi nostri è il suo ventesimo romanzo.

Segue (n. 21) questo (Mistero della Bambina risorta) semi-horror quasi dolce e delicato, melanconico e commovente nel quale Malavolti esprime la sua personalissima visione del mondo che ci aspetta dopo la morte, una comunità di spiriti vaganti che cercano contatto e comunicazioni con il mondo dei sogni dei vivi, e ci riescono: il sogno di uno strano scrittore ateo, inguaribile spirito solitario.

Scritto da:

Alice

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.