Fantascienza,  Noi per Voi,  Segnalazione

NOI PER VOI: “Gli dèi di Darraj – Osservazione comparata” di Laura MacLem

Gli dèi di Darraj - Osservazione comparata Book Cover Gli dèi di Darraj - Osservazione comparata
Laura MacLem
fantascienza
Self-publishing
8 luglio 2020
cartaceo, ebook
697

 

Laura MacLem si definisce “animale da romanzo”: la rubrica NOI PER VOI oggi vi presenta proprio il suo romanzo “Gli dèi di Darraj – Osservazione comparata”

Ciò che è magico è inspiegabile, ma non tutto ciò che è inspiegabile è magico.

A Darraj, il principe ereditario Harago deve misurarsi con la maledizione che lo perseguita da sempre. Un’antica divinità esige il suo sangue, in riparazione del torto subito. Ma quello del sangue è un prezzo che i re di Darraj non intendono più pagare ai loro dèi.

Sopra Darraj, a una distanza tale che gli enormi problemi del regno scompaiono tra le stelle, un’astronauta deve misurarsi con qualcosa di inspiegabile. Kim si rifiuta di definirlo magico. Ma rifiutarsi di accettare qualcosa non fa sì che esso smetta di esistere. La realtà è dura come l’impatto di un’astronave su un pianeta sconosciuto, e Kim può contare solo sulle proprie forze.

In quel mondo, nel quale gli incantesimi dei sacerdoti sembrano in grado di evocare i morti e di placare gli dèi, tra superstizioni esasperanti e avvenimenti inspiegabili, Kim e Harago trovano un barlume di speranza. Forse è possibile fare un piccolo passo avanti, sulla strada della civiltà di Darraj.
Ma non è facile: né per chi quel passo vuole compierlo, per sfuggire alla propria maledizione, né per chi di quel passo ha bisogno, per ritrovare la strada di casa.

 

L’autrice: Laura MacLem

La mia selfiefobia (esiste davvero) diceva di no, ma siccome sono consapevole che parlare con un pupazzetto disegnato, come sono tutti i miei avatar nei social, alla lunga fa pensare a una collezione di fake, eccomi qui. Notate il tipico sorriso tirato di chi vorrebbe essere ovunque tranne che davanti allo scatto, e abbiate pietà di me.
Sulla mia persona c’è da dire poco, almeno in Rete: sono del 1978, nata e cresciuta in un paesino del nord est nel quale mi sono sempre sentita un pesce fuor d’acqua, trasferita diverse volte, infine approdata in un posto che non esiste, il Molise, dove scrivo storie fantasy. Omen nomen.
Ho pubblicato un po’ di romanzi, per editori piccoli, medi e grandi, poi ho stracciato l’ultimo contratto che mi vincolava e ho deciso di darmi al self.
Il mio percorso è stato quindi all’opposto rispetto a quello che solitamente si associa all’autopubblicazione. Per quanto mi riguarda, autopubblicarmi è una cosa fantastica e ci sguazzo come una carpa nel suo stagno melmoso, quindi a meno di eventi straordinari, le cose continueranno così.
Se volete sapere cosa ho pubblicato c’è la sezione Romanzi, se volete leggere i miei post c’è la sezione Blog.
Giuro che appena vinco un premio letterario prestigioso aggiorno questa pagina.
Nel frattempo salutiamoci qui e facciamo finta che non sia successo niente.

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: