Lucca Comics & Games, in collaborazione con Book on a Tree, Fondazione Nazionale Carlo Collodi e Il Battello a Vapore, ha selezionato i vincitori che parteciperanno alla residenza artistica dal 19 al 25 marzo.

I dieci ragazzi che prenderanno parte alla residenza artistica sono: Laerte Neri, Michela Lazzaroni, Beatrice Sesino, Elisa Capanni, Andrea Filardi, Simone Cemmi, Lorenzo Trenti, Valeria Cavallini, Alessandro Tedesca e Cassandra Albani.

A questi si unirà Matteo Francini, vincitore della borsa di studio “Miriam Dubini”, messa in palio dall’associazione Amref Health Africa. La borsa è stata assegnata alla storia per bambini e ragazzi con protagoniste femminili che affrontano tematiche sociali. Inoltre, Francini sarà al centro di un’attività dedicata alla propria storia all’interno del palinsesto di Lucca Comics & Games 2020.

La residenza artistica si terrà dal 19 al 25 marzo. I docenti saranno alcuni dei più importanti autori per ragazzi italiani, rappresentanti del mondo editoriale e delle agenzie (editoriali e/o cinematografiche) che ne vendono i diritti sui mercati. Durante la settimana di formazione non ci saranno solo lezioni di scrittura, ma soprattutto di ricerca e costruzione di buone storie, oltre che di editing, vendita dei diritti, pitch e presentazione, grafica, illustrazioni e copertine.

Almeno una delle storie dei dieci partecipanti riceverà un contratto di edizione da parte di Book on a Tree per essere poi pubblicata da Il Battello a Vapore, partner dell’iniziativa. Il racconto selezionato sarà, quindi, il terzo libro pubblicato grazie a questa iniziativa, dopo “Perdenti con le ali” di Carlotta Cubeddu (2019) e “Myself” di Giada Pavesi (2020). Inoltre, sempre grazie al progetto “A Caccia di Storie”, più della metà dei partecipanti delle ultime due edizioni stanno muovendo i primi passi nelle diverse professioni dell’ambito editoriale.

Il progetto di talent scouting, nato nel 2017, conferma l’attenzione di Lucca Comics & Games alle community di autori emergenti ed editori. Nell’aiutare a scoprire i nuovi talenti italiani, la manifestazione ringrazia i professionisti del settore che, di anno in anno, partecipano alla residenza artistica e guidano i ragazzi nel mondo editoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: