Libri,  News

NEWS: Laboratorio “Divertiti e Sogna”

 

Nasce a Roma il laboratorio ‘Divertiti e sogna’ di Diletta Nicastro

Il laboratorio gratuito parte a Roma e prevede sfide e indovinelli per i giovanissimi.
Perché la cultura non si deve fermare. Perché la cultura è il nostro futuro.

 

A febbraio Diletta Nicastro, scrittrice creatrice della saga mystery ‘Il mondo di Mauro & Lisi’, incentrata sul Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, aveva lanciato il motto ‘Divertiti e sogna’ indirizzato ai giovani italiani affinché, dopo un anno di chiusure e restrizioni, si riappropriassero dei loro sogni e del diritto alla gioia (e alla cultura).
Il motto è stato subito accolto da un gruppo di madri di Roma, che ha dato il via ad un’iniziativa con la finalità di dare ai propri figli, provati dalla situazione attuale, un’occasione non solo di lettura, di approfondimento e di gioco, ma anche (e soprattutto) di condivisione, incontro e socializzazione.
E’ nato così il laboratorio gratuito ‘Divertiti e sogna’, incentrato sul libro ‘Il tesoro di Skara Brae’, secondo capitolo della saga della Nicastro, che vedrà l’autrice incontrare virtualmente i ragazzini partecipanti (tra un’età compresa tra gli 8 e i 10 anni).

Il progetto, che partirà prima di Pasqua e si concluderà in primavera, è suddiviso in tre fasi.
1) incontro virtuale con l’autrice che introduce i temi e apre il dibattito con i giovani lettori;
2) lettura del testo;
3) domande e giochi ispirati a ‘Il tesoro di Skara Brae’ per divertirsi e imparare (giochi ideati e organizzati dall’autrice, che presenzierà alla sfida).

I partecipanti saranno suddivisi in due squadre. Nessun premio in palio. Solo il gusto di fare squadra, di diventare uno indispensabile all’altro e di viaggiare compatti verso un obiettivo comune.
“Un romanzo non è solo una storia, ma è un mondo, pieno di riferimenti, di dettagli, di scoperte da fare. Ed è su questo che voglio lavorare. Agganci multidisciplinare, dalla scienza alla geografia, dalla storia allo sport, dal cinema alla matematica, dalla religione alla letteratura, dalla musica alla culinari. Una sfida per imparare e per fare gioco di squadra. Quello è fondamentale. Divertirsi e sognare”, spiega la Nicastro.

Già. Perché la cultura è divertimento. La cultura è libertà. La cultura è gioia. La cultura è confrontarsi. La cultura è crescere. La cultura è essere.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: