Buongiorno cari lettori, bentornati nel nostro angolo delle interviste. Oggi con noi Penelope White! Ecco a voi l’intervista…

Benvenuta Penelope, siam felici di ospitarti nel nostro blog. Abbiamo pubblicato recentemente la recensione del tuo “Come una foglia d’inverno. Quando l’amore non basta”, a cura della nostra Maura con cui abbiamo preparato alcune domande per te…

Com’è nata la tua passione per la scrittura e la lettura?

Molto tardi a dire la verità. Non mi è mai piaciuto leggere; giusto qualche anno fa ho iniziato con la fantastica serie After di Anna Todd, e non ho mai smesso di leggere. La scrittura, ovviamente, è arrivata ancora più tardi: praticamente inizio marzo di quest’anno, 2018.

Oltre alla scrittura e alla lettura hai altre passioni?

Adoro cucinare dolci e truccarmi, sono una vera make-up addicted, amo collezionare trucchi e passare i pomeriggi liberi a sfornare torte e muffins.

Perché questo pseudonimo?

Il nome Penelope mi è sempre piaciuto, soprattutto in riferimento alla forte e tenace Penelope dell’Odissea, la moglie di Ulisse che, per ingannare i pretendenti ed avere più tempo per aspettare il ritorno del marito, elaborò lo stratagemma della tela: tessuta di notte e disfatta di giorno. White, invece, fa semplicemente riferimento al colore: la purezza del bianco, che penso possa accostarsi alla delicatezza del mio stile.

Come mai la scelta di un romanzo erotico come esordio?

Ho scelto l’erotico perché è forse l’unico genere che leggo. Non penso che riuscirei mai a scrivere una cosa che non amo leggere io per prima.

Se dovessi scegliere un colore per descrivere il tuo libro sarebbe il rosso dei capelli di April o l’azzurro degli occhi di Jay?

Se dovessi scegliere un colore per descrivere la mia duologia sarebbe sicuramente l’azzurro degli occhi di Jay, che hanno veicolato le azioni di April per l’intera vicenda.

Una storia intricata nel tuo romanzo, quanto di fantasia e quanto legato alla realtà?

La storia di cui ho parlato è ovviamente un’opera di fantasia, frutto della mia immaginazione. Se c’è qualcosa legato alla realtà, invece, quella è sicuramente la fragilità di April, che mi caratterizza, l’amore incondizionato di Matt e la possessività di Jay, che, invece, sono aspetti importanti del carattere del mio compagno.

Come vivi il rapporto con la rete e i social?

Il rapporto con la rete e i social è importante secondo me. Perché solo attraverso questi mezzi si può comunicare con i lettori e con gli altri autori. L’avventura della scrittura è davvero meravigliosa soprattutto quando condivisa con il resto del mondo, a mio parere.

Prova a convincere il lettore ad acquistare i tuoi libri.

La Duologia “Come una foglia d’inverno”, è la storia intrinseca e devastante di un’anima pura come quella di April, che, improvvisamente, viene scossa da uno degli sguardi più intensi che abbia mai visto: due occhi di ghiaccio che le hanno trafitto il cuore, lasciandole un segno per sempre!

Un accenno al tuo prossimo progetto…

Il progetto a cui sto lavorando è uno spin-off della Duologia stessa. Non voglio svelare molto, dico solo che parte di esso sarà in contemporanea con la Duologia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: