Un, due, tre… STELLA!

Presentazione e lettura animata, 

Autore Agostino Giampietro.

«Dite a papà di fare l’assicurazione per Furto, Incendio, Meteoriti e Asteroidi», non si può sapere cosa riserbi la vita.

 

 

 

18.05.2019

La fortunatissima circostanza a cui ho presenziato e che vado a raccontarvi, riguarda la presentazione di un libro sulle stelle, molto interessante.

È una bellissima storia, la protagonista è Anna, una bimba come tante che ama il cielo ed è estremamente curiosa.

Agostino, il “GUARDASTELLE” laureato in Astrofisica alla Sapienza di Roma, racconta le stelle in un modo tutto suo, coinvolgendo ed entusiasmando.

Numerosi i bambini presenti alla sede della biblioteca dei ragazzi di Biella, estasiati insieme ai genitori, ascoltando racconti ed estratti di libro che, ad essere onesto, desidero leggere quanto prima.

Il salto da G-Astronomia ad Astronomia consiste in una lettera, passare dagli astri alle cucine è semplice come un gioco; lo stesso usato dagli antichi quando univano i punti della volta celeste per orientarsi con un GPS completamente Gratis.

Parlando del suo ombrello , lo scrittore dice di averlo scelto perché in questo modo “Ho sempre il cielo sopra la testa”, anche quando piove. 

 

 

Si tratta infatti di un bellissimo ombrello con la volta celeste come pattern.

Stamattina i presenti hanno potuto assistere ad una lezione di Storia, Mitologia, Astronomia, Fisica, Arte e anche altro… tutto all’insegna del gioco e del divertimento.

Sapevate che con le stelle si sostituisce anche il calendario? Al tempo dei romani, ad esempio, nel mese di settembre il Sole sorgeva accanto alla stella Vindemiatrix…

Gli uomini del passato adoravano trovare similitudini con la mitologia, infatti le illustrazioni delle mappe stellari erano vere e proprie opere d’arte e narravano storie eroiche.

Continuando a parlare di illustrazione, tutte quelle presenti nel libro sono state prodotte da una giovane artista, Allegra di 14 anni, presente anche lei per disegnare il profilo Facebook di una vanitosa e ardita Cassiopea.

Aneddoti su ZubenelGenubi, prima dello Scorpione, adesso fa parte della Bilancia.

La musa Urania, personificazione dell’astronomia.

Aristotele e le sue intuizioni riguardo la forma del pianeta.

Quanti sono i pianeti del sistema solare? Fortunato, un bimbo di 10 anni, risponde « 8 !! » ricevendo i complimenti del professore. 

Sempre lui chiede come ultima domanda  dopo tutte le spiegazioni ricevute : « Perché non cadiamo verso l’alto?»

Con tutti questi stimoli chiudo, ringraziando la spontaneità dei bimbi e la simpatia di Agostino, che mi hanno donato una bellissima mattinata e un interessante libro da leggere. 

Correte a cercarlo, UN, DUE, TRE… STELLA! , bello, semplice, interessante e meraviglioso.

Complimenti dottor Giampietro.

Scritto da:

Marco Chabod

I was a student, an adolescent, an idealist, a Fury, a young man, a nephew, a son, Anger, Lover, baker, barman, waiter, cook, dreamer, writer, mask, husband, uncle, player, athlete, rugby player, rugby coach, student again, humanist, philosopher and thousands other things. Adesso ho deciso di essere e di cominciare da Marco. Pertanto mi diletto con piacere a leggere, recensire e intanto amplio il mio Universo personale.