BUENDIA BOOKS AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO TRA NOVITA’, EVENTI E INCONTRI!”

dal 9 al 13 maggio allo STAND N109 (PAD. 3)

 IL NOSTRO PRIMO SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO e
trascorreremo cinque giorni intensi e indimenticabili con tanti amici
speciali e l’entusiasmo di sempre… un MONDO di storie e di emozioni da
vivere, da leggere e condividere!

 

 

 TUTTI I NOSTRI TITOLI – le “Fiaschette” da leggere in
un sorso (tra cui le NOVITÀ  LE MILLE E UNA VENEZIA  e LA CUSTODE
DELLA SETA  che usciranno ufficialmente in tutte le librerie
italiane proprio il 9 maggio!)

 

? SABATO 11 MAGGIO, ORE 10.30, SALA ARGENTO: LE MILLE E UNA VENEZIA
AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO  – Tra letture coinvolgenti, sorprese,
ombre e viaggi reali ed emozionali, andremo alla scoperta
dell’incantevole esordio letterario di LIANA PASTORIN, in compagnia di
DARWIN PASTORIN e della voce di ELEONORA FRIDA MINO… e sarà
l’occasione per raccontare, raccontarci e presentare il nostro progetto
“Fiaschette”

 

 

? DOMENICA 12 MAGGIO, ORE 15.45, STAND COLLETTIVO DEGLI EDITORI DEL
PIEMONTE (PAD. 3, COORDINATE R03-Q04): DOVE CRESCONO I FIORI DEL MALE?
FRANCESCA GERBI e ANDREA MONTICONE ci accompagnano in un viaggio
tra cronaca e noir nelle periferie e campagne piemontesi: un incontro da
brivido alla scoperta di È STATO BAUDELAIRE e LA MANO DEL MORTO!

 

 

 

? DOMENICA 12 MAGGIO, ORE 18, STAND COLLETTIVO DEGLI EDITORI DEL
PIEMONTE (PAD. 3, COORDINATE R03-Q04): LA LETTERATURA CI CURA: BARTLEBY
MI HA SALVATO LA VITA – Leggiamo, incantiamoci, scopriamo la
potenza della carta e delle storie, lasciamoci salvare e catturare con
MASSIMO TALLONE, CRISTINA CONVERSO… e BARTLEBY!

GIOVEDÌ 9 MAGGIO, ORE 21, LA PIOLA LIBRERIA DI CATIA: NEROPIEMONTE.
NOIR E TERRITORIOFrancesca Gerbi, Andrea Castaldi e Andrea
Monticone: un brillante e imperdibile trio giallonoir!

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.