Anteprima,  Libri,  Saggio

Anteprima: UN ANNO DI DOMINAZIONE FASCISTA di Giacomo Matteotti, Rizzoli Editore

UN ANNO DI DOMINAZIONE FASCISTA Book Cover UN ANNO DI DOMINAZIONE FASCISTA
Giacomo Matteotti
saggio
Rizzoli Editore
2 aprile 2019
ebook e cartaceo
265

 

Giacomo Matteotti il 30 maggio 1925 interviene alla camera denunciando i brogli e il clima intimidatorio che avevano contraddistinto l’ultima campagna elettorale

 

UN ANNO DI DOMINAZIONE FASCISTA

Giacomo Matteotti

 

 

“Se la dittatura non è stata instaurata, la Camera è pregata di non nutrire illusioni. Se farà dei mali passi sarà soppressa”; “Noi non temiamo di essere chiamati reazionari e di invocare per tutti i nemici di destra e di sinistra un poco di corda e un poco di sapone”: mentre “Il Popolo d’Italia” scrive queste parole, a San Vito Chietino “squadre di fascisti armati mettono a soqquadro il paese bastonando e distribuendo olio di ricino ai non-fascisti e sparando sui fuggiaschi” e a Milano “i fascisti provocano un incidente al teatro della Scala col maestro Toscanini, per la imposizione di suonare i loro inni”. Quando, dopo la marcia su Roma, Mussolini conquista il potere, il giovane deputato socialista Giacomo Matteotti compila una sorta di libro bianco in cui dimostra, dati alla mano, che i provvedimenti economici del nuovo governo da un lato sono iniqui e dall’altro rivelano un’incompetenza assoluta, condanna l’abuso dei decreti legge e soprattutto raccoglie le “parole dei Capi” e le “cronache dei fatti”: dichiarazioni incendiarie e una catena infinita di brutalità. Come scrive Walter Veltroni nell’introduzione, Matteotti “vede prima di altri la natura violenta e l’intenzione totalitaria del fascismo” e con questo libro denuncia, “in modo tanto puntiglioso e circostanziato quanto coraggioso, le violenze fasciste che si stanno intensificando in ogni parte d’Italia”. Ecco perché è così importante ripubblicare questa sconvolgente documentazione in diretta di una nazione che corre verso la catastrofe. Leggere oggi Matteotti significa chiedersi – scrive Umberto Gentiloni Silveri nel saggio che conclude il libro – “se nel ventre molle della società italiana abbia continuato ad annidarsi un modo di pensare, di agire, di esprimersi: un’ossessiva e insensata ricerca del nemico o del capro espiatorio che appare e s’inabissa a seconda delle circostanze”.

 

 

 

Giacomo Matteotti nasce il 22 maggio 1885.  Nel 1907 consegue la laurea in Giurisprudenza ed inizierà il suo percorso politico. Nel 1923 scrive “Un anno di dominazione fascista” con cui dimostra i fallimenti fascisti sui temi del risanamento economico e finanziario.

Al termine di un celebre discorso alla Camera “Io il mio discorso l’ho fatto. Ora voi preparate il discorso funebre per me” il 10 giugno 1924 viene caricato su una macchina ed ucciso

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: