MIGRAZIONI E INTOLLERANZA Book Cover MIGRAZIONI E INTOLLERANZA
Umberto Eco
saggio
La nave di Teseo
28 marzo 2019
cartaceo
96

Quattro saggi di cui due inediti Umberto Eco “Migrazioni e Intolleranza” per La Nave di Teseo

 

“Una intolleranza strisciante guadagna terreno giorno per giorno….L’intolleranza selvaggia si batte alle radici, attraverso una educazione costante che inizi dalla più tenera infanzia, prima che sia scritta in un libro”. “Dobbiamo dichiarare guerra al razzismo. Se non saremo in grado di sconfiggere questo eterno avversario saremo sempre in guerra”. “Deve essere possibile, nel corso della nostra comune guerra all’intolleranza, essere sempre in grado di distinguere tra il tollerabile e l’intollerabile. Deve essere possibile decidere come accettare una nuova pluralità di valori e abitudini senza rinunciare al meglio del nostro patrimonio europeo”. “Il razzismo, che è la forma patologica di una reazione naturale davanti alla diversità, nasce dalla prossimità, di fronte a qualcuno che è quasi uguale a noi, al di là di qualche particolare. Il razzismo nasce da un ‘quasi’ e su questo ‘quasi’ prospera. Un’agile raccolta che affronta il tema dell’intolleranza e dei fenomeni migratori con la forza delle idee e delle argomentazioni, contro ogni pregiudizio. Una lezione civile, illuminante e profetica, su temi di grande sensibilità: i migranti, le forme di razzismo e intolleranza esplicite e subdole, l’identità europea, il confronto con tradizioni e abitudini diverse dalle nostre.

Umberto Eco (Alessandria 1932 − Milano 2016), filosofo, medievista, semiologo, massmediologo, ha esordito nella narrativa nel 1980 con Il nome della rosa (Premio Strega 1981), seguito da Il pendolo di Foucault (1988), L’isola del giorno prima (1994), Baudolino (2000), La misteriosa fiamma della regina Loana (2004), Il cimitero di Praga (2010) e Numero zero (2015). Tra le sue numerose opere di saggistica (accademica e non) si ricordano: Trattato di semiotica generale (1975), I limiti dell’interpretazione (1990), Kant e l’ornitorinco (1997), Dall’albero al labirinto (2007), Pape Satàn aleppe (2016) e Il fascismo eterno (2018). Ha pubblicato i volumi illustrati Storia della Bellezza (2004), Storia della Bruttezza (2007), Vertigine della lista (2009), Storia delle terre e dei luoghi leggendari (2013) e Sulle spalle dei giganti.

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.