Anteprima,  Saggio

ANTEPRIMA!!! “ Leonard Cohen. Manuale per vivere nella sconfitta” di Silvia Albertazzi. Edizioni paginauno

Leonard Cohen. Manuale per vivere nella sconfitta. Book Cover Leonard Cohen. Manuale per vivere nella sconfitta.
Silvia Albertazzi
Saggistica
Edizioni paginauno
Settembre 2018
Cartaceo
235

Se è ormai un luogo comune considerare Leonard Cohen un poeta della canzone, è tuttavia raro – per non dire
quasi impossibile – trovare critici letterari che si siano occupati della sua poesia per musica o l’abbiano
inserita nei loro studi sul romanziere e il poeta. Mentre il grande pubblico può contare su un vasto numero di
biografie e analisi delle sue canzoni a opera di critici musicali o esperti del settore, non esistono monografie
critiche esaustive che prendano in considerazione l’intera opera di Cohen. Scopo di questo volume è
dimostrare l’appartenenza dell’universo coheniano nella sua totalità al mondo delle lettere e la sua
importanza in un contesto di World Literature, senza più separare il poeta e il romanziere dal cantautore.
Prendendo in esame l’intera opera dell’artista canadese, dalle prime prove poetiche degli anni Cinquanta
all’ultimo album del 2016, l’autrice dimostra come poesia, narrativa e canzone costituiscano per Cohen
un’unica forma espressiva in continua evoluzione, in cui la bellezza dei perdenti e il valore della sconfitta sono
esaltati attraverso un uso ipnotico e ammaliante della parola (tanto scritta quanto musicata) che imprigiona
chi ascolta o legge in un cerchio magico da cui risulta impossibile uscire, una volta che se ne siano varcati i
confini.

 

Un Leonard Cohen come non l’avete mai visto: annoverato tra gli artisti della parola e non solo delle note, per il piacere di chi non si limita ad apprezzare la sola musicalità ma anche il potere dei versi!  Andiamo a conosce l’autrice che ha cinto il capo del cantautore canadese con la meritata corona d’alloro dei poeti…

 

Silvia Albertazzi: insegna Letteratura dei paesi di lingua inglese e Storia della cultura inglese all’Università di
Bologna. Tra i suoi volumi di saggistica si ricordano: In questo mondo, ovvero quando i luoghi raccontano le
storie; Il nulla, quasi. Foto di famiglia e istantanee amatoriali nella letteratura contemporanea; Belli e
perdenti. Antieroi e post-eroi nella narrativa contemporanea di lingua inglese; La letteratura postcoloniale.
Dall’Impero alla World Literature; Letteratura e fotografia. È autrice di un romanzo, Scuola di scrittura e di tre
volumi di poesia, La casa di via Azzurra, Magenta è il colore dei ricordi e Finale di stagione

Cullata dalle pagine di un buon libro come dalle onde del mio amato Ionio, trascorro la maggior parte del mio tempo libero a creare nuovi mondi con le parole. Spesso la realtà può esser una prigione e l’arte una possibile via di fuga. La mia curiosità è senza fondo e mi ubriaco con nuovi stimoli, storie, emozioni, luoghi. Se non vi rispondo subito è perché sto sognando tra le nuvole un mondo migliore!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: