Anteprima,  Libri,  Saggio

Anteprima: In uscita il 26 maggio “La vita è qualcosa da fare quando non si riesce a dormire” di Fran Lebowitz, Bompiani

La vita è qualcosa da fare quando non si riesce a dormire Book Cover La vita è qualcosa da fare quando non si riesce a dormire
Fran Lebowitz
Saggio
Bompiani
26 maggio 2021
Cartaceo, Ebook
240

 

Qui sono raccolti quasi tutti i suoi scritti, tratti dagli unici due libri per adulti che abbia mai pubblicato (Metropolitan Life e Social Studies)

Fran Lebowitz è senza dubbio la voce umoristica più sferzante d’America. Ha un’opinione su qualsiasi argomento e non si fa pregare per esternarla. La sua grande amica Toni Morrison diceva: “Ha sempre ragione perché non è mai imparziale.” È arguta, crudele, pungente, se colpisce è per affondare. Newyorchese impenitente, amante della moda, dei mobili di lusso e dell’arte, è diventata suo malgrado un’icona di stile: dagli anni settanta porta occhiali tondi tartarugati, camicia con gemelli, jeans, giacca di taglio maschile e camperos. Ha ufficialmente smesso di scrivere nel 1981 e da allora non ha mai smesso di parlare: si è ritagliata una carriera come public speaker e ha tenuto conferenze e interviste pubbliche praticamente su tutto: dalla politica alla moda, all’arte, al cinema, al teatro. Nessuno ha mai osato contraddirla. Qui sono raccolti quasi tutti i suoi scritti, tratti dagli unici due libri per adulti che abbia mai pubblicato (Metropolitan Life e Social Studies), corredati da un’intervista realizzata da George Plimpton all’indomani dell’inizio del blocco dello scrittore più famoso del mondo, e da un’intervista inedita del curatore, che restituisce la viva voce di Lebowitz sui tempi (incerti) che corrono.

L’AUTRICE

Fran Lebowitz fu assunta nei primi anni settanta da Andy Warhol per scrivere su Interview. Per la rivista curò due rubriche: una sui film brutti (“The Best of the Worst”) e una di mondanità newyorkese (“I Cover the Waterfront”). Scrisse poi per Mademoiselle, rivista femminile di moda che lanciò grandi scrittori. Molti dei suoi pezzi confluirono nei bestseller Metropolitan Life (1978) e Social Studies (1981), qui raccolti quasi interamente. Martin Scorsese le ha dedicato il documentario Public Speaking e la docuserie su Netflix Una vita a New York. Il suo prossimo libro uscirà “in questo secolo”.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: