Anteprima,  Libri,  Thriller

Anteprima: In uscita il 22 gennaio “L’uomo perduto” di Jane Harper, Bompiani

L'uomo perduto Book Cover L'uomo perduto
Jane Harper
Thriller
Bompiani
22 gennaio 2020
Cartaceo+Kindle
434

“Un romanzo cupo ambientato in una terra che non perdona, un’Australia crudele, protagonista e giustiziera.”

Nell’outback il caldo non dà tregua. Solo qualche ora all’aperto e si può morire. Nathan e BubBright si ritrovano per la prima volta dopo mesi lungo la linea di confine delle loro terre. Davanti a loro c’è il corpo senza vita di Cameron, il fratello di mezzo, che ha ereditato la proprietà di famiglia ed è sempre stato il più affidabile, il più saldo: è lì, a terra, sulla tomba di un mandriano, bruciato dal sole impietoso dei pascoli australiani. Che cosa può averlo portato così lontano da casa, dal riparo della macchina, come se fosse in cerca di una fine terribile?La risposta va forse cercata oltre gli steccati del ranch, dove vene di violenza si intrecciano a rancori irrisolti e i giochi di potere tra generazioni mettono a repentaglio equilibri su cui si fondano le sorti di tutti: una matriarca col pugno di ferro, i figli su cui grava un peso insostenibile, la giovane vedova con due bambine a cui pensare – una famiglia unita solo in apparenza.

 


Jane Harper è nata a Manchester e si è trasferita in Australia all’età di otto anni. Da tredici lavora come giornalista. Vive a Melbourne con il marito e la figlia. Il suo primo romanzo, Chi è senza peccato (Bompiani, 2017), ha vinto il Victorian Premier’s Literary Award for an Unpublished Manuscript 2015, l’Indie Award Book of the Year 2017, è stato Libro dell’anno 2017 per l’Australian Book Industry e si è aggiudicato il CWA Gold Dagger Award 2017 come miglior romanzo poliziesco. Dal romanzo verrà tratto un film con Eric Bana. Della stessa autrice Bompiani ha pubblicato anche La forza della natura (2018).

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: