Anteprima,  Libri,  Narrativa

Anteprima: In uscita il 20 giugno RESTIAMO AMICI di Bruno Burbi, Newton Compton

RESTIAMO AMICI Book Cover RESTIAMO AMICI
Bruno Burbi
Narrativa contemporanea
Newton Compton
20 giugno 2019
cartaceo e kindle
352

CHI TROVA UN AMICO PERDE UN TESORO

RESTIAMO AMICI – BRUNO BURBI

Alessandro è un pediatra in crisi, che non riesce a superare il trauma per la morte della moglie. Suo figlio sta diventando grande e gli amici di sempre sono sopraffatti dai loro problemi quotidiani. La sua vita è diventata piatta e monotona. Una mattina riceve una drammatica lettera da Luigi, il suo migliore amico che vive in Brasile. Luigi sta per morire e lo vuole rivedere. Alessandro prende il primo aereo e lo raggiunge, ma all’arrivo scopre che la richiesta d’aiuto è solo uno stratagemma. Luigi è stato diseredato. Suo padre ha lasciato un trust destinato a un nipote che erediterà tre milioni e mezzo di euro al compimento della maggiore età. Luigi però non ha figli. Chi prenderà quei soldi? L’unico modo per mettere le mani sul denaro è fingere la propria morte e nominare erede universale il figlio dell’amico, dichiarando che in realtà è figlio suo. Riportare in Italia la salma di Luigi potrebbe essere per Alessandro l’inizio di un’avventura e l’occasione per ritrovare la leggerezza che pensava di aver perso per sempre.

Bruno Burbi da sempre appassionato di teatro, ha lavorato per molti anni come attore in teatro, alla radio, nel doppiaggio e nel cinema. Dopo aver partecipato a un seminario di scrittura con Ettore Scola, ha deciso di trasferirsi per un periodo in America, per seguire dei corsi all’Hunter College di New York. Lì, quasi per scherzo, ha cominciato a lavorare nel campo della gioielleria, fino a farne la sua attività principale. Da questo romanzo, originariamente pubblicato con il titolo Si può essere amici per sempre, è stato tratto un film.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: