Anteprima,  Libri

Anteprima!!! In uscita il 20 gennaio “Congo Blues” di Jonathan Robijn, Marsilio Editori

Congo Blues Book Cover Congo Blues
Jonathan Robijn
Narrativa
Marsilio Editori
20 gennaio 2020
Cartaceo
224

“…Morgan non si accorge che la sua indagine sull’identità altrui lo sta portando molto vicino alle proprie radici”

Morgan è un pianista, per lo più disoccupato, che non ricorda granché della sua infanzia perché è nato in Congo ed era molto piccolo quando è arrivato a Bruxelles con un aereo. Si guadagna da vivere suonando nei locali che popolano la ricca scena jazz della città belga dai grandi viali e dalle enormi ville, costruiti con i fiumi di denaro provenienti dall’ex colonia. Nella notte di Capodanno del 1988, rientrando dopo un concerto, trova vicino casa una donna che dorme profondamente, al freddo. È giovane, indossa un elegante vestito nero, e Morgan decide di portarla con sé prima che si congeli. Quando la adagia sul letto, dalla sua borsa scivola una busta piena di contanti: sono moltissimi soldi. Dopo qualche giorno, così com’era apparsa, Simona, la ragazza misteriosa, scompare all’improvviso, ma la magia e l’intensità di quell’incontro non se ne vanno con lei. Morgan vuole ritrovarla. Qualcosa in quello che lei gli ha raccontato ha risvegliato in lui memorie assopite. Davvero è successo tutto per caso? E quali sono gli affari che Simona porta avanti in Congo insieme al fratello che, sfuggente come lei, gira al volante di una Maserati rossa? Mentre cerca di scoprire chi sia veramente la donna che ha salvato dal gelo, Morgan non si accorge che la sua indagine sull’identità altrui lo sta portando molto vicino alle proprie radici, alla sua stessa storia, così indissolubilmente legata al dramma del colonialismo.

Jonathan Robijn ha studiato psicologia e sociologia. Scrittore di racconti e romanzi.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: