Anteprima,  Libri,  Studi culturali e sociali

Anteprima: In uscita il 2 febbraio “Cabalà per Massoni – Vol.1” di Frater Efes, Fontana Editore

Cabalà per Massoni Book Cover Cabalà per Massoni
Frater Efes
Studi Culturali e Sociali
Fontana Editore
2 febbraio 2021
Cartaceo
159

 

Volume 1 – L’Albero e le Sefirot

La Cabalà o le Kabbalot? Unica o molteplice? È sempre lo stesso fiume che cambia nome o alla sorgente fu acqua per creare, sotto le stesse ma fraintese forme e i simboli rielaborati, nuove narrazioni per nuove rivelazioni o per la ripresa di antiche sapienze magico-operative? Un esperto cabalista ebraico aiuterà il lettore a districarsi fra tutte queste sedicenti Cabale, affinché possa godersi appieno queste ricchissime Lezioni di Cabalà ad uso Massonico per i Gradi Azzurri, suddivise in due comodi volumi.

Nel 3° e quindi anche nel 4° volume di questa collana tratteremo di una sapienzia primaria e vastissima, rivelatasi all’Occidente solo a partire dalla fine del XV secolo. Parliamo della Kabbalah. Nella curatissima introduzione in due parti, un esperto studioso ebraico guiderà i lettori, senza essere troppo “politicamente corretto”, alla comprensione delle distinzioni fondamentali fra tutte le tradizioni che chiamano se stesse “Cabalà”, siano esse Cristiane, Ermetiche, Gnostiche, Rosacrociane, Alchemiche o Magico-Occultistiche. Sarà illustrato il punto di vista ebraico sulla colossale “appropriazione culturale” passata sotto silenzio che la Mistica del Giudaismo ha subito da parte Europea e si farà chiarezza in tanto caos e fraintendimenti, mostrando le soluzioni della Kabbalah originaria a fianco di quelle elaborate dell’Occidente. Il testo comprende anche in questo caso una serie completa di tavole massoniche, organizzate in forma di corso esoterico per apprendisti, dedicato nel primo volume, riccamente illustrato, alla dottrina Massonica, per i Gradi Azzurri, circa l’Albero della Vita e le Dieci Sefiròt.

L’AUTORE

 

Frater Efes nato in Italia verso la metà del secolo scorso. Vivente. Entrato in Massoneria per fini puramente spirituali e speculativi, si dedica ad essa, completamente, per alcuni anni. Esaurita, con disillusione, la pur necessaria esperienza fra le Colonne, ha salutato e tolto il disturbo. Oggi fa altro. Non risultano altre pubblicazioni o lavori inediti a suo nome oltre a questi tre.

Lo pseudonimo Frater Efes (in latino/ebraico “Fratello Zero”) è un riferimento sarcastico a Frater Achad (“Fratello Uno”) al secolo Charles Stanfeld Jones (1886-1950) occultista e mago cerimoniale dell’Ordo Templi Orientis.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: