Un treno per Berlino Book Cover Un treno per Berlino
Luca Granato
Romanzo Storico
IoScrittore
18 Luglio 2019
Ebook/Cartaceo
119

Un treno che porta da Monaco a Berlino. Due occasionali compagni di viaggio.

Un vecchio si racconta a uno sconosciuto. Una storia di amicizia, amore e magia.

Una storia che emerge dal passato sullo sfondo della Germania nazista. 

 

 

SINOSSI

La vita, si sa, è un incrocio di coincidenze e di incontri casuali. Sul treno che porta da Monaco a Berlino, una mattina come tante altre, seduti nello stesso scompartimento, si trovano due uomini. Cosimo Beningarda è un giovane colto e appassionato, che insegna italiano all’università. Bertfried Ziegler è invece un anziano signore, malato e forse consapevole della propria fine imminente, cresciuto nella Germania nazista degli Anni Trenta. Tra i due occasionali compagni di viaggio si crea una sorta di strana complicità. Così, Ziegler racconta di sé, del suo passato: gli anni in cui lavorava come correttore di bozze con l’ambizione di diventare giornalista, il difficile rapporto con un padre che sognava per lui solo il meglio, l’incontro con Hanne, la donna già sposata che ha cambiato per sempre il corso della sua vita.
Mentre il treno corre verso Berlino, Cosimo diventa senza volerlo il testimone della vita di Ziegler, un doloroso cammino personale dove si mescolano entusiasmi e delusioni, gioie e ferite brucianti; con il rimorso di non aver saputo opporre all’onda crescente dell’orrore nazista nemmeno il suo amore per Hanne e per la sua bimba, finita nel programma di eliminazione delle persone ’imperfette’.
Ziegler, con il suo racconto, confida in qualche modo al giovane che il viaggio a Berlino è fatto per ritrovare Hanne, il suo perdono e finalmente la pace.

 

 

Luca Granato nasce a Sanremo, sulla Riviera ligure di Ponente nel 1972. Lascia gli studi a 16 anni, per riprenderli solo in tarda età. Ama frequentare gli ambienti teatrali perché «… indossare maschere nella finzione aiuta ad abbandonare quelle imposte dalla società». Ha vissuto in diverse città tra cui Roma, che gli rimarrà nel cuore, fino a stabilirsi nel quartiere di Hackney, nell’East London.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: