Anteprima,  Libri,  Narrativa contemporanea

Anteprima!!! In uscita il 18 febbraio “Dietland” di Sarai Walker, Mondadori

Dietland Book Cover Dietland
Sarai Walker
Narrativa Contemporanea
Mondadori
18 febbraio 2020
Cartaceo
384

“Dietland affronta senza mezze misure la disuguaglianza di genere, l’industria della bellezza e le nostre ossessioni per la perdita di peso, e le prende a calci per bene.”

Alicia “Plum” Kettle fa di tutto per non essere notata, perché – quando sei grassa – essere notata significa essere giudicata. Ed essere giudicata male, per dirla tutta. In attesa dell’intervento chirurgico miracoloso che le farà perdere peso una volta per tutte, Plum lavora a un periodico per teenager rispondendo alla posta delle lettrici, che le confidano i loro tormenti di giovani donne: un seno asimmetrico, le molestie di un fratellastro, un’inclinazione all’autolesionismo, ecc. ecc.

Ma quando una ragazza misteriosa con collant sgargianti e anfibi neri comincia a seguirla, Plum finisce in un vortice di strane vicende e incontri bizzarri che la porteranno a conoscere il mondo di Calliope House – una comunità underground di donne che rifiutano le regole della società – e la costringeranno a confrontarsi con i costi reali del “diventare bella”. Contemporaneamente, un gruppo guerrigliero sparge terrore a piene mani in un mondo che maltratta le donne, e Plum si ritrova implicata in una trama sinistra che avrà conseguenze esplosive.

“Una vertiginosa fantasia di vendetta che scuoterà a fondo il vostro modo di pensare e vi conquisterà fino in fondo”: Dietland affronta senza mezze misure la disuguaglianza di genere, l’industria della bellezza e le nostre ossessioni per la perdita di peso, e le prende a calci per bene.

Sarai Walker ha scritto per diversi giornali, tra i quali il “New York Times”, il “Guardian” e il “Washington Post”, e ha insegnato in università statunitensi e inglesi. Dietland è il suo debutto come scrittrice. Attualmente vive a Los Angeles, dove sta lavorando a un secondo romanzo ancora più fuori di testa del primo. Attivista del movimento per l’accettazione del grasso, con i suoi scritti cerca di combattere gli stereotipi rivendicando per la parola “grasso” un valore di pura e semplice descrizione corporea, proprio come succede con “alto” o “basso”.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: