Anteprima,  Libri,  Studi culturali e sociali

Anteprima: In uscita il 17 settembre “Se sembra impossibile allora si può fare” di Beatrice Vio, Rizzoli Bur

Se sembra impossibile allora si può fare Book Cover Se sembra impossibile allora si può fare
Beatrice Vio
Studi culturali e sociali
Rizzoli Bur
17 settembre 2019
Cartaceo
272

“REALIZZIAMO I NOSTRI SOGNI, AFFRONTANDO COL SORRISO OSTACOLI E PAURE”

Ciao, sono Bebe Vio! Ho vent’anni e la mia vita è un po’ un casino. Si può dire casino in un libro? Boh, comunque la mia vita è davvero un po’ un casino, ma un bel casino. Nel senso che faccio un sacco di cose: la mia vita è una figata!” Chiunque veda Bebe rimane incantato dalla sua energia positiva. Innanzitutto, è da sempre consapevole che bisogna trovarsi un sogno da perseguire con la massima passione e, per esempio, lei ha iniziato a cinque anni a desiderare di andare alle Olimpiadi; che è fondamentale il lavoro di squadra, perché “da solo non sei nessuno”; che anche la paura è un’emozione normalissima, basta sapere come prenderla. La sua ricetta sembra un mistero e invece, leggendo gli spassosissimi racconti di questo libro, si scopre che Bebe affronta ogni ostacolo con strumenti che tutti possiamo utilizzare: l’ironia, la capacità di rimanere “scialli”, il saper fare tesoro delle critiche. Spontaneo e frizzante, proprio come la sua autrice, Se sembra impossibile allora si può fare è una lettura che può ispirare e confortare davvero tutti, dai giovanissimi agli adulti.

 

 

Beatrice Vio (Venezia 1997) è campionessa mondiale paralimpica di fioretto individuale. Pratica la scherma dall’età di 5 anni. Dopo i successi ai giochi di Rio 2016 ha posato per la fotografa Anne Geddes per una campagna a favore della vaccinazione contro la meningite e ha fatto parte della delegazione italiana alla cena di Stato alla Casa Bianca durante l’amministrazione Obama. Ha condotto il programma di Rai Uno La vita è una figata.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: