Anteprima,  Libri,  Libri per ragazzi e bambini,  Young adult

Anteprima: In uscita a Maggio 2019, Edward Loth Najima la città fantastica di Philip Osbourne, Zonafranca Edizioni.

Edward Loth Najima la città fantastica Book Cover Edward Loth Najima la città fantastica
Philip Osbourne
Libri per ragazzi
Zonafranca edizioni
Maggio 2019
Brossura
220

“Un romanzo moderno che, attraverso la mitologia celtica, riesce a raccontare i ragazzi di oggi.”

 

 

Edward Loth Najima la città fantastica di Philip Osbourne.

 

In questa nuova saga, l’autore americano racconta la storia di Edward Loth, un diciassettenne di New York, che viene arruolato da Camelot, il reggente dei New Templars, per fare parte della confraternita di guerrieri iniziati, una nuova “tavola rotonda di Re Artù”. Il ragazzo abbraccia i codici di purezza del suo gruppo di “resistenza”, ma i suoi valori etici vengono messi a dura prova quando si innamorerà di Courtney, la ragazza di Camelot. Edward Loth scoprirà di avere dei poteri magici che gli permetteranno di eliminare le forze sovrannaturali che minacciano il mondo e continuare a proteggere la corte del re Conchobar, ma riuscirà nel frattempo a rimanere “puro”, come impongono i codici della confraternita, e a non cedere all’amore di Courtney?

 

 

Philip Osbourne, autore di bestsellers pubblicati in oltre 26 nazioni, considerato dalla critica e dal pubblico internazionale uno dei più importanti scrittori per ragazzi della nuova generazione, dopo il successo mondiale del “Diario di un nerd”, “Bomber e Gli Scaldapanchine” e “Le super avventure di Elen”, si prende una breve pausa dal mondo dei kids per dedicarsi al target young adult

Non amo darmi titoli ma ne ho conseguito uno: dottoressa. Il che implica che io abbia una laurea; una soltanto, anche se i miei interessi spaziano in un territorio vastissimo che definirei " Al di là del deserto", (citando il titolo di un libro di uno dei più grandi filosofi contemporanei, a mio avviso... s'intende!!). Potrei dirvi che SONO una dottoressa, ma non lo farò, perché ESSERE qualcosa o qualcuno significa chiudersi in uno spazio troppo piccolo e privo di possibilità. Somiglio ad una cellula staminale, sono totipotente e VIVA! "So essere anche": Una leader eccellente, Moglie mai (se non per burocrazia), compagna di vita di Marco sempre, mamma, Amica, dottoressa, lettrice, studiosa, scienziata, ricercatrice, comica, autrice, artista, pessima bugiarda, Apple addicted, pasticciera, antropologa, curiosa, innovativa, testarda ....  E questa descrizione ovviamente non mi soddisfa ma: La modificherò secondo le necessità.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: