Anteprima,  Saggio,  Studi culturali e sociali

ANTEPRIMA!!! In libreria dal 30 gennaio, “Lo straniero che viene. Ripensare l’ospitalità” di Michel Agier, Raffaello Cortina Editore

Lo straniero che viene. Ripensare l'ospitalità Book Cover Lo straniero che viene. Ripensare l'ospitalità
Temi
Michel Agier
saggio
Raffaello Cortina Editore
30 gennaio 2020
cartaceo

 

Prefazione all’edizione italiana di Adriano Favole

La condizione di straniero è destinata a diffondersi. Ma la mobilità che ci piace celebrare si scontra con le frontiere che gli Stati-nazione erigono contro i “migranti”, trattati più come nemici che come ospiti. Spinti a compensare l’ostilità dei loro governi, molti cittadini si sono trovati costretti a fare qualcosa: accogliere, sfamare o trasportare viaggiatori in difficoltà.

Hanno così ridestato un’antica tradizione antropologica che sembrava sopita: l’ospitalità. Questo modo di entrare in politica aprendo la porta di casa rivela però i suoi limiti. Ogni sistemazione è una goccia d’acqua nell’oceano del peregrinare globale e la benevolenza alla base di questi gesti non può fungere da salvacondotto permanente.

Michel Agier ci invita a ripensare l’ospitalità attraverso la lente dell’antropologia, della filosofia e della storia. Se ne sottolinea le ambiguità, ne rivela anche la capacità di scompaginare l’immaginario nazionale, perché lo straniero che arriva ci obbliga a vedere in modo diverso il posto che occupa ciascuno di noi nel mondo.

Michel Agier è antropologo, ricercatore all’Istituto di ricerca per lo sviluppo e direttore di studi all’École des hautes études en sciences sociales (ehess). Ha coordinato il progetto Babels (Agenzia nazionale della ricerca, 2016-2018)

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: