Iulia. Storia di un'imperatrice Book Cover Iulia. Storia di un'imperatrice
Santiago Posteguillo
Narrativa Storica
Piemme
19 novembre 2019
Cartaceo
656

“La prima first lady della storia, Iulia Domna è la grande figura al centro di questo romanzo.”

197 d.C. È notte fonda quando Elio Galeno, medico personale della famiglia imperiale, decide di scrivere una pagina importante del suo diario. I segreti che conosce, le cose che ha visto, le battaglie cui ha assistito in anni e anni di vicinanza con le persone più potenti dell’impero: tutto viene registrato nel suo diario. Ma c’è una persona in particolare la cui storia Galeno vuole scrivere: Iulia Domna. La donna che passò, in soli dieci anni, dall’essere una sconosciuta adolescente nelle sconfinate province orientali a diventare augusta imperatrice, in un “cursus honorum” che nessuna donna ha mai potuto vantare nella storia dell’impero. Educata nel modo più raffinato, amante della poesia e della filosofia, sposa di Settimio Severo “imperator”, madre di Caracalla, fu “mater senatus et patriæ” (un titolo che non fu concesso neppure a Livia, moglie di Augusto), a consacrazione del suo posto speciale nelle gerarchie del potere imperiale. Ma non solo: Iulia, l’imperatrice filosofa, ebbe anche molti nemici, e dovette lottare sempre per proteggere se stessa e la sua famiglia. Molto più che semplicemente «la prima first lady della storia», Iulia Domna è la grande figura al centro di questo romanzo.

Filologo e linguista, Santiago Posteguillo insegna letteratura inglese all’Università Jaume I di Castellón de la Plana. Del 2013 è L’Ispanico, primo volume di una trilogia dedicata a Traiano e edita da Piemme. Nel 2014 sempre Piemme pubblica L’Africano, primo romanzo di una nuova trilogia su Scipione, a cui seguono nel 2018 gli altri due volumi: Il tradimento di Roma e La fine di Scipione. Del 2019 sono La legione perduta e L’utima vittoria (Piemme).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: