Anteprima,  Libri,  Narrativa

Anteprima!!! 3 Grandi Bestseller “Indizi dal passato” di M. Rua, D. Gibbins, F. Santi, Newton Compton

Indizi dal passato Book Cover Indizi dal passato
Martin Rua, David Gibbins, Fabrizio Santi
Narrativa Storica
Newton Compton
10 ottobre 2019
Cartaceo
996

Newton Compton presenta un cofanetto con 3 grandi bestseller 

INDIZI DAL PASSATO

L’Ultimo libro del veggente

• Francia, 1555. In fuga da nemici senza scrupoli che lo braccano per il tesoro che trasporta, Zanni Giustinian va fino a Lione in cerca dell’amico Nostradamus, ormai rispettato per la sua fama di indovino. Giustinian chiede il suo aiuto per mettere al sicuro sei gemme antiche dal valore inestimabile. Secondo le leggende, infatti, fanno parte di una serie completa di sette, le Clavicole di Salomone, che, una volta riunite, sarebbero in grado di aprire le porte del tempo e dello spazio. Roma, oggi. Accompagnato dal misterioso Luc Ravel, l’antiquario Lorenzo Aragona sta raggiungendo per cena il suo amico Adriano de Rossi, che poco tempo prima gli ha dato una dritta preziosa per concludere un ottimo affare. Lorenzo infatti è riuscito ad aggiudicarsi una gemma ricoperta di strani simboli che potrebbe essere rivenduta a un buon prezzo. Al suo arrivo, però, Adriano è morto. Parigi, oggi. La Francia è in ginocchio a causa di una serie di attacchi hacker che sembrano condotti grazie a una tecnologia ancora a livello embrionale: il computer quantistico. Il capitano Khadija Moreau e l’unità speciale Horus indagano, in cerca di una risposta a un’inquietante domanda: chi sta cercando di dominare le leggi ancora oscure della fisica?

Martin Rua è nato a Napoli dove si è laureato in Scienze Politiche con una tesi in Storia delle religioni. I suoi studi si sono concentrati su massoneria e alchimia. Con la Newton Compton ha pubblicato con grande successo la Parthenope Trilogy, l’ebook La fratellanza del Graal, la guida insolita Napoli esoterica e misteriosa. È anche uno degli autori della raccolta di racconti Sette delitti sotto la neve. L’ultimo libro del veggente continua la Prophetiae Saga, che ha già visto pubblicati: La profezia del libro perduto e L’enigma del libro dei morti.

 

Inquisizione

• 258 d.C. Mentre il sangue dei martiri cristiani bagna le catacombe di Roma, Papa Sisto affida a un seguace devoto il suo oggetto più sacro. È così che il Santo Graal scompare nelle tenebre del tempo.
1684. Mentre supervisiona l’evacuazione della colonia inglese di Tangeri, Samuel Pepys tenta di recuperare un tesoro che è riemerso dopo più di mille anni. Nel frattempo, un mercante ebreo viene torturato dall’Altamanus, un gruppo segreto determinato a localizzare il Graal.
Giorni nostri. Un relitto al largo della Cornovaglia rivela tracce di un mistero che l’archeologo marino Jack Howard ha tutta l’intenzione di risolvere. Decide quindi di partire per un viaggio che lo porta fino alle rovine sommerse della città pirata di Port Royal in Giamaica. L’archeologo non sa che qualcuno studia attentamente le sue mosse. Lo spettro dell’Inquisizione segue ogni suo passo e Jack dovrà prepararsi a scendere fino all’Inferno stesso se vuole risolvere il più grande mistero della Cristianità.

David Gibbins é un autorevole ricercatore e archeologo. Specializzato presso l’Università di Cambridge in studi sul Mediterraneo antico, ha condotto numerose spedizioni di archeologia subacquea in tutto il mondo. È autore di undici bestseller, che hanno venduto oltre 3 milioni di copie e sono stati tradotti in trenta Paesi. Dopo il successo di Atlantis, Le indagini archeologiche del professor Howard, Il faraone, Codice Pyramid e Testament, torna a pubblicare in Italia con Inquisizione.

 

L’Enigma della cattedrale sommersa

• Roma. Palazzo Barberini. È notte quando il custode vede apparire sul suo monitor una figura vestita di nero e intenta a suonare un organo. Pochi giorni dopo, vicino all’organo di una chiesa a Piazza Navona viene ritrovato il corpo senza vita di una donna. Giulio Salviati, scrittore noto per le sue abilità d’investigatore, viene coinvolto nello strano caso dal direttore del museo Barberini. Seguendo alcuni indizi lasciati dalla figura vestita di nero, Salviati si introduce nei sotterranei del museo, scoprendo passaggi segreti che collegano l’antico palazzo a negozi e botteghe romane. Ma è studiando la storia dell’organo che Giulio verrà a conoscenza di un mistero legato a un musicista vissuto nel Settecento, a cui lo strumento apparteneva e intorno al quale molti hanno indagato: un conte che vive isolato vicino a Canossa, dedito a pratiche esoteriche, un famoso botanico, un esperto musicologo. Qual è il filo rosso che lega questi personaggi tanto diversi tra loro? Che cosa stavano cercando di così importante da giustificare la scia di morte a cui la Capitale, incredula, assiste?

Fabrizio Santi è nato e vive a Roma. È laureato in Lingue e letterature straniere e insegna inglese in un liceo scientifico romano. È diplomato in pianoforte al Conservatorio di Perugia. Il quadro maledetto, il suo primo romanzo, è stato per settimane in vetta alle classifiche. Le indagini di Giulio Salviati proseguono con Il settimo manoscritto e L’enigma della cattedrale sommersa.

 

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: